Donadoni: “Del Piero è come gli altri”

Come ha festeggiato il ct i primi 100 giorni sulla panchina della Nazionale? Partecipando a una tavola rotonda con le principali firme del Corriere dello Sport. Una panoramica sul presente e sul futuro del nostro calcio, spaziando dall’ attualità alle prossime convocazioni per l’ amichevole con la Turchia. Nell’ intervista Donadoni ha dato molti spunti

Come ha festeggiato il ct i primi 100 giorni sulla panchina della Nazionale? Partecipando a una tavola rotonda con le principali firme del Corriere dello Sport.
Una panoramica sul presente e sul futuro del nostro calcio, spaziando dall’ attualità alle prossime convocazioni per l’ amichevole con la Turchia. Nell’ intervista Donadoni ha dato molti spunti di discussione, sui quali è bene soffermarsi perchè non mancheranno di scatenare qualche polemica.
Innanzitutto si è parlato di due protagonisti dell’ Italia mondiale che per un motivo o per l’ altro sono ai margini della maglia azzurra, ossia Totti e Del Piero. Se per il capitano giallorosso la porta resta spalancata e sarà lui a decidere quando si renderà disponibile, per il numero 10 juventino il tono cambia radicalmente: “La sua tribuna in Georgia? Forse se qualcuno chiedeva a Di Miche­le e a Barzagli, che in tribuna ci sono anda­ti anche a Roma, cosa ne pensavano delle mie scelte, anche loro si sarebbero risenti­ti. Solo che nessuno l’ha fatto.
Quando posso parlo e spiego, come con Del Piero. Io però misuro con lo stesso me­tro, magari arrivando a scelte impopolari ma chiare.
Avrà si­curamente il suo spazio, se dimostrerà il proprio valore. Sapendosi adattare, come ha fatto a Napoli, per esempio”. Parole lapidarie.
Dopo aver preannunciato il ritorno di Panucci in azzurro, rimandato Cassano e allontanato il benvenuto ad Amauri, ha detto di seguire con attenzione la crescita del fiorentino Montolivo, un predestinato alla maglia azzurra, l’ unico erede credibile di Pirlo.
Donadoni non poteva esimersi da alcune battute sul Milan e qui ha fatto chiaramente capire che il suo legame con l’ azzurro non è poi così solido: “E’ molto stressante essere su questa panchina. Se a giugno mi arrivasse una offerta dei rossoneri? Oddio..messa così secca..Meglio lasciare stare”.
Resisterà a questo stress fino al 2008 ?

Ultime notizie su Campionati Europei di Calcio

Tutto su Campionati Europei di Calcio →