Milan, Adriano Galliani smentisce il ritorno di Kakà: "Mi piace Diamanti e abbiamo Boateng e Saponara. Neymar costava troppo"

Il leit-motiv del calciomercato del Milan di quest'estate si preannuncia il medesimo dell'estate scorso: il ritorno di Kakà. Nella sessione estiva di calciomercato del 2012, infatti, i tifosi rossoneri, traumatizzati dagli addii importanti di Zlatan Ibrahimovic e Thiago Silva, speravano di consolarsi con il ritorno del beniamino Kakà. Il brasiliano, però, dopo tanto vociferare, restò al Real Madrid.

Nella prossima finestra di mercato, il tutto potrebbe ripetersi: il presidente Silvio Berlusconi, dopo aver confermato, non senza qualche indecisione, l'allenatore Massimiliano Allegri, avrebbe preteso un cambio di modulo con il classico trequartista dietro le due punte. Per il ruolo di trequartista, il primo nome sul taccuino di Berlusconi sarebbe proprio quello di Kakà.

Adriano Galliani, premiato oggi con un master in Strategie per il business dello sport, è intervenuto personalmente sulla questione, smentendo categoricamente il ritorno del campione brasiliano:

Non arriverà Kakà, è fuori dalla nostra portata. Ha un ingaggio molto alto e ha 31 anni, escludo che possa venire al Milan.

Galliani ha, ovviamente, negato il diktat riguardo il modulo e per il ruolo di trequartista, ha fatto altri nomi:

Cerchiamo un trequartista anche se abbiamo già Boateng e Saponara. Sul trequartista non ci sono diktat, il cambio di modulo è una evoluzione naturale dettata dall'acquisto di Saponara. Diamanti invece mi piace molto, come mi piacciano anche altri giocatori. Vedremo...

Il modus operandi di Adriano Galliani è arcinoto e i tifosi del Milan dovrebbero esserci ampiamente abituati. Riguardo il prossimo mercato, l'amministratore delegato rossonero, come da copione, ha fatto trapelare poco e niente:

La squadra è competitiva se ha fatto più punti di tutti, se non parte nessuno, più o meno, non arriva nessuno. Se esce qualcuno viene sostituito. In questo abbiamo 25 giocatori, la rosa sarà di 25, quindi potremmo anche andare in vacanza. Passare o meno i playoff di Champions League non condizionerà la nostra campagna rafforzamento. Nel 2013 non ci sarà né Mister X né Mister Y, ma solo i 25 buoni giocatori che abbiamo in rosa. Sarà il mio tormentone fino alla chiusura del mercato.

Galliani ha anche analizzato vicende riguardanti i principali avversario. Queste sono state le dichiarazioni sul possibile arrivo di Carlos Tevez alla Juventus:

Un po' mi spiacerebbe se Tevez dovesse vestire la maglia bianconera della Juve. Con lui si è creato un rapporto amicale, ma penso che un anno e mezzo fa abbia avuto ragione il presidente Berlusconi, perché se fosse arrivato Tevez quest'anno non sarebbe arrivato Balotelli. E abbiamo seguito Neymar ma costa troppo.

L'ad rossonero, infine, ha anche tirato le orecchie ai supporters dell'Inter:

L'Inter con Moratti ha vinto tantissimo quindi credo che i tifosi dell'Inter dovrebbero essere un po' più generosi con il loro presidente, invece dimenticano tutto troppo velocemente. Dovrebbero tenerselo ben stretto.

Foto | © Getty Images

  • shares
  • Mail
5 commenti Aggiorna
Ordina: