Carrera e la sua Pro Vercelli primi!

Sette vittorie, due pareggi e una sconfitta, patita a Lecco, bastano alla gloriosa Pro Vercelli per balzare al primo posto in classifica nel girone A della serie C2. A debita distanza Lumezzane, Legnano e Nuorese. La notizia in sé non è interessantissima se non che tra le file dei piemontesi militano due vecchie conoscenze del

Sette vittorie, due pareggi e una sconfitta, patita a Lecco, bastano alla gloriosa Pro Vercelli per balzare al primo posto in classifica nel girone A della serie C2. A debita distanza Lumezzane, Legnano e Nuorese. La notizia in sé non è interessantissima se non che tra le file dei piemontesi militano due vecchie conoscenze del grande calcio: in difesa Massimo Carrera e in attacco Maurizio Ganz. Lo stopper, che è arrivato alla bellezza di 42 primavere, è il più longevo dei giocatori professionisti e ancora non vede la fine di una carriera di primissimo piano: gli anni della Juve gli hanno dato lustro e fama internazionale ma, a parte la parentesi importante a Torino, per lui anche altre esperienze di primo piano come quelle a Napoli o a Bergamo.

A 39 anni Carrera ancora giocava in A proprio con l’Atalanta, quindi ha calcato i campi di B con i partenopei e col Treviso e ora sogna la C1 con la sua attuale squadra. Classe ’64, tifoso juventino, professionista dei più seri, il nativo di San Giovanni Milanese spiega il motivo della sua longevità: “Dedizione e professionalità, come 20 anni fa. La qualità p minore ma la dedizione è sempre la stessa” dice Massimo che fa il pendolare e ogni giorno da Bergamo raggiunge la piovosa Vercelli.
Insomma, c’è ancora del futuro nella mente di Carrera. E meno male che negli anni in bianconero il doping doveva “mangiarselo”…