Neppure gli antijuventini sono quelli di una volta

Incredibile ma vero! Dopo la retrocessione della Juventus in serie B non c’è più gusto a tifare contro la vecchia signora. L’aria che si respira da quando la Juve anzichè giocarsi lo scudetto contro il Milan, si gioca la promozione in serie A contro il Genoa, il Bologna e compagnia cantando, non c’è più. Gli

Incredibile ma vero!
Dopo la retrocessione della Juventus in serie B non c’è più gusto a tifare contro la vecchia signora.
L’aria che si respira da quando la Juve anzichè giocarsi lo scudetto contro il Milan, si gioca la promozione in serie A contro il Genoa, il Bologna e compagnia cantando, non c’è più. Gli antijuventini si sono rammolliti.
Su un campione di 50 tifosi scelti tra interisti, milanisti e romanisti 16 hanno risposto che tifano e continueranno a tifare per sempre contro la Juventus; 21 hanno addirittura risposto che sperano nella promozione dei bianconeri; 9 hanno dichiarato che per loro è indifferente e 4 si sono astenuti.

Uno scossone nell’opinione pubblica c’è stato anche se il campione di tifosi interpellati è a dir poco esiguo e anche se è difficile credere agli intervistati e sapere quanti di essi dicevano la verità.
Sicuramente la Juventus dopo la penalizzazione è diventata un pò più simpatica e in ogni caso vincere lo scudetto senza i bianconeri non è la stessa cosa.
Però una reazione del genere da parte di chi ha odiato la Juventus più di ogni altra cosa è veramente inaspettata.
Molti di quelli che sperano nel ritorno immediato della Juventus in serie A, molto probabilmente è perchè vogliono capire se quella schiera di fuoriclasse è imbattibile anche senza qualche aiutino arbitrale.
Altri invece vogliono il ritorno della Juventus perchè sentono la mancanza di tutti quei fuoriclasse.
La risposta più orignale l’ha data uno dei romanisti, il quale ha detto che la vittoria della Juventus al totonero è data troppo poco rispetto a prima.