Mancini: “Tevez con me ha chiuso, si è rifiutato di entrare in campo”

Mancini scarica Carlos Tevez: l’argentino si è rifiutato di entrare a partita in corso, contro il Bayern Monaco

di antonio


Piove sul bagnato in casa City. Oltre alla sconfitta subita a Monaco di Baviera e al penultimo posto in classifica nel girone comandato proprio dai tedeschi, c’è da registrare un nuovo caso Tevez. L’attaccante argentino sarebbe dovuto entrare in campo nella ripresa, ma si è opposto scatenando l’ira di Roberto Mancini (foto in alto). Tra i due non è mai corso buon sangue e in estate Carlos Tevez è stato al centro di molte voci di mercato. A fine partita Mancini è furente:

“Tevez si è rifiutato di giocare, Non posso accettare un giocatore che si rifiuta di andare in campo. E’ una brutta situazione per me e per tutta la squadra perché vede lui che non vuole entrare. Non giocherà mai più per il City, nei prossimi giorni parlerò con il presidente. Pensate che un giocatore può fare lo stesso al Bayern Monaco, al Milan o al Manchester United? Mai. Se un giocatore guadagna un sacco di soldi per giocare per il Manchester City e in questa competizione si rifiuta di giocare, allora non può giocare per noi.”

Il tecnico italiano ha ammesso la superiorità dei baveresi:

“Non abbiamo giocato male, e c’era un rigore per noi ma è difficile che te lo diano qui a Monaco contro il Bayern. Ci può stare di perdere contro il Bayern, ma siamo ancora in corsa. Dispiace perché stavamo giocando bene, poi il secondo gol ci ha condizionato. Comunque in questo momento il Bayern è una squadra migliore di noi. L’Inter? E’ in ripresa, nel calcio in due partite può cambiare tutto. E questo vale anche per noi in Champions, visto che alla fine del girone mancano ancora quattro match”.

Ultime notizie su Champions League

Tutto su Champions League →