I giocatori del Rabotnicki dopati contro la Lazio per un errore medico

Incredibile quanto successo ai giocatori del Rabotnicki. Lo staff medico ha somministrato un farmaco dopante a tutta la squadra per un anno intero


Episodio incredibile in macedonia. Tutti i giocatori del Rabotnicki, squadra che ha affrontato la Lazio nel preliminare di Europa League a metà agosto, hanno assunto una sostanza dopante dal mese di gennaio di quest’anno. Lo ha rivelato lo stesso club che si è visto squalificare due giocatori, Petrovic e Najdoski, che erano sorteggiati e sottoposti al controllo antidoping al termine della partita persa 6-0 proprio contro i biancocelesti. Si tratterebbe infatti di un errore gravissimo dello staff medico che ha somministrato un farmaco per irrobustire la massa muscolare a tutta la rosa, nonostante la sostanza in questione fosse esplicitamente vietata dalla Uefa.

Il club macedone ha comunicato di non essere mai stato a conoscenza delle sostanze somministrate dai medici, e per questo ha deciso di sospendere l’intero staff responsabile, secondo il loro resoconto, anche dell’acquisto del farmaco in questione. Nonostante questa presa di distanza, la Uefa provvederà ugualmente ad annullare tutti i risultati ottenuti dal club nelle competizioni europee, e non applicherà nessuno sconto di pena neanche ai due calciatori risultati positivi al test antidoping contro la Lazio che ora rischiano da 12 ai 15 mesi di squalifica. E’ molto probabile inoltre che la Uefa decida di sanzionare il club anche da un punto di vista economico.

Ultime notizie su Europa League

Tutto su Europa League →