Milan, Allegri è soddisfatto: "E poi con Ibra in campo è tutto diverso..."


Il girone non era di quelli da far tremare le gambe, ma di certo il Milan fino ad ora non si è complicato la vita: dopo l'ottimo pari al Camp Nou contro il Barcellona, nell'esordio casalingo contro i cechi del Viktoria Plzen i rossoneri sfoderano una prestazione convincente, confezionano il più classico dei 2-0 e mettono un marchio importante sul passaggio del turno. Vittoria doveva essere e vittoria è stata, ma per l'allenatore milanista Massimiliano Allegri più importanti dei tre punti c'è l'iniziale recupero di pedine fondamentali per la rosa del Diavolo: questa sera è tornato Zlatan Ibrahimovic, non uno a caso, e si è visto. Lo svedese ha giocato da 7 in pagella:

"E' normale che con lui in campo sia diverso. Ibra ti dà fisicità e tecnica. Il suo rientro è importante, come lo sarà quello di tutti gli altri".

Ma il tecnico livornese non è tipo che ama parlare dei singoli, e seppur in cuor suo vorrebbe spendere ancora più parole d'elogio per il suo bomber, preferisce analizzare la prestazione della squadra in generale, sottolineando anche qualche sbavatura:

"Era importante vincere per i tre punti e per dare seguito al pareggio di Barcellona: ci siamo riusciti, alternando cose buone a cose meno buone. Quando si vince si fa prima a recuperare le energie, fisiche e mentali. E' un mese che stiamo giocando con gli stessi, affiora un po' di stanchezza e anche stasera potevamo gestire meglio la palla. La qualificazione passava da stasera e poi dalle prossime due partite, per affrontare il Barcellona a pari punti e cercare di arrivare al primo posto".


Milan - Viktoria Plzen 2-0: Le foto della partita
Milan - Viktoria Plzen 2-0: Le foto della partita
Milan - Viktoria Plzen 2-0: Le foto della partita
Milan - Viktoria Plzen 2-0: Le foto della partita
Milan - Viktoria Plzen 2-0: Le foto della partita


Ora è tempo di tirare il fiato, ma per qualche ora appena; domenica sera si va a Torino dove ad attendere il Milan c'è la Juve:

"E' presto, però è normale che sia una partita importante. Noi dobbiamo fare risultato per tenerla a distanza o agganciarla: i bianconeri sono avvantaggiati perchè giocano una sola volta alla settimana, per noi sarà difficile però i ragazzi faranno ancora una bella partita".

E allora si attendono altri rientri eccellenti: allo Juventus Stadium probabilmente ci sarà Boateng (magari in marcatura su Pirlo), forse Ambrosini; poi sarà il turno di Pato e Robinho. Allegri li aspetta ansiosamente tutti:

"Davanti giocano in due, o alle volte in tre... In questo momento sarebbe stato un bel vantaggio averli tutti e quattro a disposizione, così qualcuno si sarebbe riposato. Speriamo di recuperarli, così come i centrocampisti, di cui abbiamo bisogno".

  • shares
  • Mail
17 commenti Aggiorna
Ordina: