Il City ha deciso: Tevez fuori 2 settimane per punizione

La lite tra Mancini e Tevez nel match di Champions a Monaco di Baviera: il City punisce l’argentino con due settimane di stop

di antonio

Mancini forse avrebbe preferito una punizione più severa, ma in fin dei conti le 2 settimane effettive di stop non sono altro che un benservito a Carlos Tevez. L’argentino, ormai, è considerato un separato in casa e a gennaio sarà quasi sicuramente ceduto. All’indomani della sconfitta di Monaco di Baviera la società inglese ha diramato un comunicato che annunciava la sospensione del giocatore per motivi disciplinari:

“Il Manchester City conferma che l’attaccante Carlos Tevez è stato sospeso fino a un massimo di due settimane. Questo provvedimento trova spiegazione nel comportamento del giocatore nel corso della partita persa 2-0 contro il Bayern Monaco. Fino a quando il provvedimento resterà in vigore, il giocatore non potrà prendere parte agli allenamenti con la squadra”.

Tuttavia l’edizione odierna di France Football riporta alcune dichiarazioni rilasciate dall’attaccante del Manchester City. Tevez smentisce totalmente il Mancio: “Mi sono scaldato ed ero pronto a giocare. Ora non è il momento opportuno per entrare nei dettagli, ma posso garantire che non mi sono rifiutato di entrare in campo”. Ma le immagini e le foto non danno scampo all’Apache e si vede più o meno chiaramente come si sia rifiutato di scendere in campo a più di mezz’ora dal termine.

Sulla vicenda è intervenuto anche il tecnico del Tottenham, Harry Redknapp:

“Non so come si possa gestire la situazione con lui, adesso. Si può dire quello che si vuole, ma resta sempre lui ad avere il coltello dalla parte del manico. La società è obbligata a pagargli lo stipendio, e non è facile cederlo a un’altra squadra, perché ha un ingaggio altissimo; è un grande giocatore, su questo non ci sono dubbi, ma adesso per il Manchester City è diventato un problema, che solo il club può cercare di risolvere”.

Ultime notizie su Champions League

Tutto su Champions League →