Alla fine ha vinto il Catania

Domenica scorsa ha vinto il Catania. Ha vinto perchè raramente si vede una delegazione di tifosi ospiti così numerosa. Ha vinto perchè la coloratissima curva non ha mai smesso di incitare i propri beniamini. Ha vinto perchè, in dieci per gran parte della partita, i tifosi non hanno inveito contro l’arbitro. Ha vinto perchè mentre

di


Domenica scorsa ha vinto il Catania. Ha vinto perchè raramente si vede una delegazione di tifosi ospiti così numerosa.
Ha vinto perchè la coloratissima curva non ha mai smesso di incitare i propri beniamini.
Ha vinto perchè, in dieci per gran parte della partita, i tifosi non hanno inveito contro l’arbitro. Ha vinto perchè mentre i giallorossi imperversavano sui resti catanesi, il settore rossoblu ha continuato a cantare.
Ha vinto il Catania perchè, sullo 0-7, i ragazzi siciliani non hanno pensato al risultato clamoroso che sarebbe entrato inevitabilmente negli almanacchi, non hanno pensato di sfogarsi con cori beceri, fischi assordanti o peggio, scagliando incivilmente in campo tutto quanto a portata di mano.

Ha vinto il Catania perchè al triplice fischio, mentre il presidente catanese pensava bene di accendere pericolose micce, puntando il dito sui giallorossi rei, a suo dire, di aver mancato di rispetto agli avversari e accusando Spalletti di ipocrisia, i tifosi se ne infischiavano e invece che devastare tutto ciò che incontravano sul loro cammino sulla via del ritorno, hanno accolto la disfatta con un sorriso.
Rincasando, probabilmente hanno continuato a commentare con ironia quel pomeriggio folle appena trascorso, fregandosene dei dibattiti televisivi, delle accuse di uno sdegnato Pulvirenti e la difesa di un incredulo Spalletti.
Ha vinto il Catania. Forza Catania.