Biscardi: “Cassano sarà operato al cuore, me lo ha detto Berlusconi”

Scoop di Aldo Biscardi rivela che Antonio Cassano sarà operato al cuore. Glielo ha riferito Silvio Berlusconi

di antonio


“Non emetteremo bollettini medici su Cassano se non su richiesta del Milan”. La posizione dell’ufficio stampa dell’Ospedale Maggiore è chiara. Le condizioni di salute di Antonio Cassano sono ancora in fase di accertamento e il primo bollettino ufficiale dall’ospedale non dovrebbe arrivare prima di domani, giorno in cui rientrerà in Italia anche il medico sportivo del Milan, Rodolfo Tavana, attualmente a Minsk con la squadra di Allegri. Solo l’Ansa ha parlato di ictus ischemico, mentre il Milan non ha né confermato né smentito la notizia.

Ma quando tornerà a giocare Antonio Cassano? Esiste il rischio di un prematuro addio al calcio? La Gazzetta dello Sport ha chiesto un parere a Maurizio Casasco, presidente della Federazione italiana dei medici sportivi:

“Un calciatore che ha subito un ictus ischemico può tornare a giocare soltanto se ha un completo ripristino delle funzioni fisiologiche. Esistono leggi che lo chiariscono. Dopo una qualsiasi patologia l’atleta deve essere sottoposto a accurati esami clinici: dopo il parere dello specialista specifico, in questo caso un neurologo, e dopo i controlli fatti con la risonanza magnetica ed eventualmente anche con la Tac, sentito il parere anche di un medico sportivo, ma soprattutto sotto la responsabilità del medico sociale, si può procedere. Questi pareri sono richiesti dal decreto ministeriale del 1982, e nei casi dei professionisti anche la legge 91 del 1981 con successive modifiche, che impongono di seguire questo tipo di iter. Che non è breve”.

Intanto Aldo Biscardi rivela: “Il Premier mi ha detto che Antonio sarà operato al cuore”.