Per Cassano sofferenza cerebrale su base ischemica, sarà operato al cuore

Il Milan fa finalmente chiarezza sulle condizioni di salute di Antonio Cassano, vittima domenica scorsa di un malore in seguito al quale è stato ricoverato al Policlinico di Milano. La diagnosi dei medici del reparto di Neurologia dell’ospedale meneghino è stata di sofferenza cerebrale su base ischemica causata da una lieve malformazione cardiaca, per il


Il Milan fa finalmente chiarezza sulle condizioni di salute di Antonio Cassano, vittima domenica scorsa di un malore in seguito al quale è stato ricoverato al Policlinico di Milano. La diagnosi dei medici del reparto di Neurologia dell’ospedale meneghino è stata di sofferenza cerebrale su base ischemica causata da una lieve malformazione cardiaca, per il quale l’attaccante barese sarà costretto, come anticipato ieri da Aldo Biscardi, a sottoporsi ad un piccolo intervento chirurgico, in seguito al quale dovrà restare lontano dai campi da gioco per alcuni mesi. Sembra dunque per il momento scongiurata la possibilità di danni neurologici permanenti, che lo avrebbe costretto a chiudere anticipatamente la sua carriera. Questo il testo del comunicato ufficiale apparso sul sito rossonero in mattinata:

“AC Milan, in base ai rapporti medici del Policlinico di Milano, comunica che Antonio Cassano ha manifestato una sofferenza cerebrale su base ischemica. Gli esami strumentali e neuroradiologici hanno richiesto 72 ore per il loro svolgimento ed hanno evidenziato la sofferenza di un’area cerebrale circoscritta che non ha determinato deficit neurologici persistenti. La causa è stata identificata nella presenza di un forame ovale pervio cardiaco interatriale, evidenziabile solo con sofisticati esami specialistici. La tempestività della terapia instaurata ha permesso un rapido recupero e miglioramento delle condizioni cliniche che sono buone. Il calciatore verrà sottoposto nei prossimi giorni a un piccolo intervento di cardiologia interventistica (chiusura del forame ovale), i tempi di recupero per il ritorno all’attività agonistica saranno meglio definiti dopo l’intervento, ma verosimilmente saranno di qualche mese. AC Milan ringrazia sentitamente le strutture del Policlinico di Milano per quanto stanno facendo con grande tempestività e professionalità”.

Continuano intanto le visite da parte di colleghi e compagni di squadra. Questa mattina all’entrata del padiglione nel quale il giocatore è ricoverato, assediato da giornalisti e curiosi poi allontanati da alcuni carabinieri e agenti della polizia in borghese, si sono visti Francesco Totti e consorte, Zlatan Ibrahimovic e alcuni membri dello staff del Milan. In visita, al ritorno dalla trasferta del club milanese a Minsk, anche l’amministratore delegato rossonero Adriano Galliani, che ha così commentato la situazione:

“Antonio l’ho trovato benissimo. Tutto normale. E’ molto sereno e ciò è importante. E’ il solito Antonio che ride e scherza; un po’ di preoccupazione c’è, è normale che ci sia. Ma ho trovato un ragazzo sorridente. Abbiano parlato della partita di Minsk. Era rammaricato per le occasioni perse, ma era contento perché il Milan ha passato il turno. Insomma, ho trovato un clima sereno”.

I Video di Calcioblog