Tifosi Juve: al TAS per lo scudetto

Mentre la nuova società Juventus ha da tempo girato pagina, molti tifosi bianconeri ancora non ci stanno a vedersi tolti gli ultimi due scudetti. Così già da alcuni mesi si sono riuniti nel comitato “GiùlemanidallaJuventus” portando avanti addirittura il ricorso al TAR, solo minacciato e poi ritirato dal consiglio di amministrazione presieduto da Cobolli Gigli.

Mentre la nuova società Juventus ha da tempo girato pagina, molti tifosi bianconeri ancora non ci stanno a vedersi tolti gli ultimi due scudetti. Così già da alcuni mesi si sono riuniti nel comitato “GiùlemanidallaJuventus” portando avanti addirittura il ricorso al TAR, solo minacciato e poi ritirato dal consiglio di amministrazione presieduto da Cobolli Gigli.
Naturalmente non c’erano i presupposti giuridici per essere accolto, ma la loro battaglia non si è fermata e hanno spostato le loro attenzioni verso il TAS, il Tribunale arbitrale per lo sport di Losanna. Obiettivo: chiedere la riassegnazione del triangolino tricolore dell’ ultima stagione, quella non toccata direttamente dalle intercettazioni.
A tirare le fila il professor Paolo Bertinetti, che in una lettera aperta al direttore di Tuttosport Giancarlo Padovan ha sintetizzato così la posizione propria e dei tifosi: “Nelle settimane scorse la stessa dirigenza della Juventus aveva espresso l’ intenzione di rivolgersi al Tas. Tuttavia ora tutto tace. I maliziosi sostengono che si vuole fare un altro piacere all’Inter, dopo che già gli è stato fatto quello di dargli Ibrahimovic ( che ne è il trascinatore, come nel primo anno alla Juve) e Vieira a metà prezzo. Qualche mal pensante addirittura ha il dubbio che, non decidendo nulla per il momento, si finisca di non decidere nulla anche per il futuro, perché i termini per fare ricorso al Tas potrebbero scadere.
Mi sembra molto curioso che, dopo averlo detto e ripetuto, la società non voglia che, a proposito degli scudetti revocati e di quello regalato ad altri, si cerchi di ottenere giustizia. Tanto più che ora l’artefice della revoca alla Juve e dell’assegnazione all’Inter, l’interista Guido Rossi, si permette di fare il furbo a proposito del pallone d’oro a Cannavaro.
Quello che conta adesso, e che non costa niente ( solo la parcella all’avvocato svizzero) è fare il ricorso al Tribunale di Losanna”.
Il principale gruppo di tifosi bianconeri sul web, J1897.com, è in gran parte schierato con il professor Bertinetti e il comitato, ma è praticamente certo che, se non sarà la società a farlo, anche stavolta i loro tentativi resteranno vani. La posizione espressa dalla proprietà Elkann e dal cda è chiara: nessun legame con il passato, fatto che ha fruttato anche la riduzione della penalizzazione dall’ arbitrato.
Ma molti non la pensano come loro e anzi continuano a ritenere Luciano Moggi lo strumento usato per distruggere la corazzata Juve. Una spaccatura latente che potrebbe diventare ancora più profonda in futuro.