Reja: “Abbiamo vinto con il cuore”

Lazio-Zurigo 1-0: le parole di Edy Reja a fine partita

di antonio


La Lazio vince finalmente in Europa League piegando lo Zurigo con un gol di Brocchi. E’ questa la notizia che attendeva Reja, al di là della prestazione globale della squadra. Perché i biancocelesti non hanno giocato una partita perfetta, concedendo troppo campo agli svizzeri nel primo tempo e peccando di scarso dinamismo. Nella ripresa, con gli ingressi di Brocchi e Cisse, la musica è cambiata e i capitolini sono riusciti a bucare la guardinga retroguardia dello Zurigo con un gol del centrocampista. La vittoria consente alla Lazio di giocarsi il primo match point di qualificazione in terra rumena: gli uomini di Reja, vincendo in casa del Vaslui, sarebbero qualificati con una giornata di anticipo per via degli scontri diretti. Le parole del tecnico a fine partita dai microfoni di Mediaset Premium:

“È stata la vittoria del cuore: nel secondo tempo abbiamo avuto anche delle buone opportunità per portarci sul 2 a 0 e se fossimo stati più lucidi l’avremmo chiusa. Invece abbiamo dovuto soffrire un po’. La prestazione è stata comunque positiva, tolta la prima frazione dove siamo andati un po’ sotto. Con l’ingresso di Brocchi e Cissè il volto della gara è cambiata. Non è la stessa Lazio del campionato? Queste partite le devi giocare con la massima intensità, in Europa nessun risultato è scontato e, nonostante la vittoria di oggi, anche la qualificazione non lo è: dobbiamo vincere in casa del Vaslui”.

Reja analizza la gara dai due volti della Lazio:

“Nel primo tempo siamo andati in difficoltà. Non avevamo passo e loro erano più veloci soprattutto quel Chikhaoui che, secondo me, ha un talento straordinario. Quando l’ho visto uscire, ho sorriso. Con Sculli e Cisse allargati abbiamo fatto bene, ma dovevamo chiudere la partita. La squadra non ha freschezza, né lucidità perché in questo periodo abbiamo speso molte energie. Ci siamo affidati alla cattiveria e alla voglia di vincere. Peccato per non aver chiuso subito la partita. Brocchi ci dà il cambio di passo, attacca gli spazi. Ho cercato di gestire Klose, Cisse, Brocchi e Lulic. Non avevo altre possibilità. Cisse? Ha messo in apprensione la difesa dello Zurigo. Non riuscivano a tenerlo. Le opportunità ce le ha, ma non gli gira bene. Spero che si sblocchi, ma non deve crearsi problemi. In Romania non sarà facile, ma dobbiamo andare a vincere lì. Serve recuperare Biava, Matuzalem e Gonzalez, pedine importanti per dare ricambi. Domenica vogliamo fare una gara importante, per poi avere 15 giorni a disposizione per concentrarci su questo obiettivo”.

Lazio-Zurigo 1-0 | Le Foto

Lazio-Zurigo 1-0 | Le Foto
Lazio-Zurigo 1-0 | Le Foto
Lazio-Zurigo 1-0 | Le Foto
Lazio-Zurigo 1-0 | Le Foto

Lazio-Zurigo 1-0 | Le Foto

Lazio-Zurigo 1-0 | Le Foto
Lazio-Zurigo 1-0 | Le Foto
Lazio-Zurigo 1-0 | Le Foto
Lazio-Zurigo 1-0 | Le Foto
Lazio-Zurigo 1-0 | Le Foto
Lazio-Zurigo 1-0 | Le Foto
Lazio-Zurigo 1-0 | Le Foto
Lazio-Zurigo 1-0 | Le Foto
Lazio-Zurigo 1-0 | Le Foto
Lazio-Zurigo 1-0 | Le Foto
Lazio-Zurigo 1-0 | Le Foto
Lazio-Zurigo 1-0 | Le Foto
Lazio-Zurigo 1-0 | Le Foto
Lazio-Zurigo 1-0 | Le Foto
Lazio-Zurigo 1-0 | Le Foto
Lazio-Zurigo 1-0 | Le Foto
Lazio-Zurigo 1-0 | Le Foto
Lazio-Zurigo 1-0 | Le Foto
Lazio-Zurigo 1-0 | Le Foto
Lazio-Zurigo 1-0 | Le Foto

Ultime notizie su Europa League

Tutto su Europa League →