"Ibrahimovic voleva picchiare Guardiola davanti ai giornalisti"


Non bastavano le rivelazioni del diretto interessato contenute nella sua biografia nuova di zecca, in cui descrive, parola per parola, tutto il suo odio profondo per Pep Guardiola. Perché Ibrahimovic, a quanto sembra, era seriamente intenzionato a passare alle vie di fatto durante la sua breve permanenza a Barcellona. Secondo Carles Villarubi, vicepresidente dell'area istituzionale del club catalano, lo svedese stava progettando azioni fuori da ogni logica, come alzare le mani all'allenatore del Barcellona davanti ai giornalisti.

Villarubi ha parlato ai microfoni della radio catalana RAC1, all'indomani delle anticipazioni dell'autobiografia del giocatore svedese. Ibrahimovic, ha raccontato Villarubi, minacciò di picchiare Guardiola davanti alla stampa se il club catalano non lo avesse lasciato andare al Milan. Mino Raiola, secondo il dirigente catalano, avrebbe confermato: "Lo farà, lo farà". Una mossa a dir poco scioccante per intimare il club blaugrana a dargli il via libera per accasarsi al Milan.

E chissà se la storia abbia in qualche modo influito sulla valutazione economica dello svedese, sicuramente al ribasso, al momento del trasferimento al Milan. In Catalogna Ibrahimovic è ormai il nemico numero uno e, per fortuna, la gara di Champions League del 23 novembre tra le due formazioni si giocherà a San Siro e non al Camp Nou...

  • shares
  • Mail
20 commenti Aggiorna
Ordina: