80 anni, ma non li dimostra

Proprio in questi giorni, in cui il Presidente dell’Inter sta ventilando la possibilità di abbandonare lo storico impianto per costruirne uno ad-hoc, Milano celebra il suo tempio dello sport. Lo stadio Meazza infatti, ha compiuto 80 anni. Il mitico “S. Siro”, inaugurato il 19 settembre 1926 con un derby che ha visto l’Inter vincere 6

di


Proprio in questi giorni, in cui il Presidente dell’Inter sta ventilando la possibilità di abbandonare lo storico impianto per costruirne uno ad-hoc, Milano celebra il suo tempio dello sport.
Lo stadio Meazza infatti, ha compiuto 80 anni. Il mitico “S. Siro”, inaugurato il 19 settembre 1926 con un derby che ha visto l’Inter vincere 6 a 3, fu voluto dall’allora presidente del Milan Piero Pirelli, e fu progettato dagli architetti Alberto Cugini e Ulisse Stacchini, per un progetto che costò 5 milioni di lire.
Molti i miglioramenti e i lavori fatti negli anni, dal secondo anello del 1955 alla dedica a Giuseppe Meazza del 1980, al terzo anello di Italia 90, per uno stadio che può contenere oggi fino a novantamila spettatori ed è conosciuto e rinomato in tutto il mondo del calcio, tanto da essere soprannominato “La Scala del calcio”.
E allora, appuntamento alla prossima entusiasmante “opera”.
Via | 02blog