Nuova condanna per Moggi: quattro mesi per le minacce a Baldini

L’ex direttore generale della Juventus condannato per minacce nei confronti di Baldini


Nuovi guai per Luciano Moggi, dopo la condanna a cinque anni e quattro mesi di carcere inflittagli pochi giorni fa dal Tribunale di Napoli nel processo Calciopoli. Il giudice monocratico del Tribunale di Roma, Luca Comand, ha infatti comminato all’ex direttore generale della Juventus quattro mesi di reclusione e un risarcimento da liquidare in separata sede per minacce nei confronti dell’attuale direttore generale della Roma, Franco Baldini.

Dimezzata la richiesta del pm, che aveva chiesto per l’ex dirigente del club bianconero una condanna ad otto mesi. La vicenda risale al 19 giugno 2008, quando un diverbio avvenuto tra i due prima di un’udienza del processo Gea, si era concluso con gli insulti di Moggi e la minaccia “stai attento che finisce male” nei confronti di Baldini, nell’occasione considerato pubblico ufficiale per via del suo ruolo di testimone.