Aldo Agroppi colpito da infarto mentre parla alla radio, non è in pericolo di vita

Il celebre opinionista sportivo, ex calciatore e allenatore, è stato colpito da un malore mentre stava intervenendo ad una trasmissione radiofonica. Agroppi è stato trasportato d’urgenza in ospedale, la diagnosi parla di infarto, è stato sottoposto ad un intervento chirurgico e non è in pericolo di vita.


L’ex calciatore e allenatore, ora commentatore sportivo, Aldo Agroppi è stato colpito questa mattina da un malore mentre si trovava nella sua casa di Piombino. L’uomo stava intervenendo in diretta ad una trasmissione radiofonica quando all’improvviso ha iniziato a sentire forti dolori al petto. Sul posto è subito intervenuta un’ambulanza che lo ha trasportato all’ospedale della vicina Livorno. Al suo arrivo nella struttura sanitaria i sanitari gli hanno diagnosticato un attacco cardiaco e, secondo quanto si è appreso da alcune fonti, avrebbero deciso di sottoporlo ad un intervento di angioplastica per ripristinare il normale diametro del vaso sanguigno ostruito.

Per fortuna da Livorno sono giunte subito notizie rassicuranti a proposito delle sue condizioni: non sarebbe infatti in pericolo di vita. L’episodio ricorda molto quello che portò alla morte di Franco Scoglio, per fortuna questa volta l’esito è stato meno drammatico. Agroppi, 67 anni, da calciatore è stato una bandiera del Torino. Con la maglia granata nel campionato 1971/1972 si rese protagonista di un episodio che i torinisti ancora ricordano:andò in gol contro la Sampdoria ma l’arbitro non convalidò ritenendo che la palla non ha oltrepassato la linea, la rete sarebbe valsa lo scudetto per il Toro.

A respingere la palla oltre la linea fu Marcello Lippi, anche a causa di questo episodio i due sono sempre stati in forte polemica, la loro rivalità si è definitivamente incendiata quando il viareggino diventò allenatore della Juve, Agroppi infatti è sempre stato uno degli antijuventini più accesi. A lui vanno gli auguri di una pronta guarigione.