Mazzone tifa per Napoli, Cannavaro e…Moggi

Manca Carlo Mazzone a questo calcio. Per il suo entusiasmo, la sua passione, la sua genuinità e anche la sua bravura. Napoli Magazine lo ha intervistato e sono sicuro che le sue parole, sincere e senza piaggerie di sorta, stimoleranno la discussione. Non sono d’ accordo in alcuni punti, ma il rispetto per una delle

Manca Carlo Mazzone a questo calcio. Per il suo entusiasmo, la sua passione, la sua genuinità e anche la sua bravura. Napoli Magazine lo ha intervistato e sono sicuro che le sue parole, sincere e senza piaggerie di sorta, stimoleranno la discussione. Non sono d’ accordo in alcuni punti, ma il rispetto per una delle poche persone che, prima e dopo Calciopoli, ha sempre avuto il coraggio di dire quello che pensa, pagando in prima persona, c’è tutto.
” L’attuale serie A esce un pò fuori dagli schemi, dalla storia del passato. Non si era mai verificata una situazione iniziale con tante squadre importanti penalizzate.
Il torneo vede l’Inter nettamente favorita sulle altre. I nerazzurri hanno un organico forte e non possono sbagliare questa stagione. Credo però che l’Inter debba fare molta attenzione alla Roma, vera sorpresa del campionato per il modo in cui sta ottenenendo diversi risultati soddisfacenti.
Dopo Inter e Roma, vedo il Palermo. Le altre? Dopo la brutta partenza del Milan, credo che le altre sono tutte fuori. Roma – Catania? Penso che una squadra di calcio debba avere rispetto di un’altra squadra in difficoltà. Non dobbiamo dimenticare che gli etnei dal 15° del primo tempo erano in 10 uomini.
A un certo punto della partita il Catania era un pugile suonato, lo dico con rispetto e non vorrei che qualche calciatore possa dispiacersi. Era in grandissima difficoltà per cui non ho gradito, non ho accettato, che la Roma infierisse facendo 7 gol. La nuova B? Credo che sarà un campionato bellissimo e combattuto fino alla fine. Non scopro nulla di nuovo dicendo che vedo favorita la Juventus, che ha annullato la penalizzazione in pochissimo tempo.
Auguro con grande sincerità al Napoli di restare al top. Per il secondo posto se la giocheranno 4-5 squadre, mentre il terzo posto sarà deciso ai play off.
Cannavaro Pallone d’ Oro? Penso che sia stato sempre un grande protagonista della città di Napoli e credo che sia un riconoscimento meritato, poichè è sempre stato un calciatore di grande temperamento, di grande carattere e di grande impegno professionale.
Moggi in tv? In questo momento in cui è in grandissima difficoltà mi sembra giusto lanciargli un messaggio: per tutti i suoi vecchi amici, ed io faccio parte di questa schiera, non è cambiato niente. E’ rimasto tutto come prima.
L’amicizia nei suoi confronti c’e’ sempre e gli auguro di superare presto questi mesi bruttissimi. Io ho avuto il piacere di conoscerlo; forse ha sbagliato, ma non così tanto come si dice.
Un ritorno in panchina? Non posso dedicarmi solo al calcio. In questo momento mi interesso di calcio, ma non sento più di tanto la mancanza del campo.
E’ pur vero che questo è un discorso che faccio da 10 anni e poi ho sempre accettato le proposte di lavoro che mi sono arrivate. Attualmente però avverto maggiormente il piacere di seguire il calcio in televisione e meno quello di andare in campo. Vedremo nei prossimi mesi”.
Non so voi, ma a mio parere sor Carletto torna..

I Video di Calcioblog