Ranieri crede ancora allo scudetto: “Può succedere di tutto”

Il tecnico dell’Inter Claudio Ranieri prepara i suoi alla sfida di campionato contro il Cagliari


Alla vigilia del match di campionato contro il Cagliari, nel quale i nerazzurri saranno costretti a conquistare i tre punti per rilanciare la loro deludente stagione, l’allenatore dell’Inter, Claudio Ranieri, continua ad essere ottimista sulle prospettive dei suoi, a suo parere ancora in corsa addirittura per la conquista dello scudetto:

“Dobbiamo fare di necessità virtù, durante la sosta la squadra ha lavorato bene e aspettiamo il Cagliari per dar seguito all’ultima vittoria. Lo scudetto? Ci crediamo, certo, sarebbe un’impresa incredibile ma è un campionato strano, dove tutto può succedere. Allora perché levarcelo dalla mente? La voglia è quella, finché ci sono punti a disposizione dobbiamo pensare che possiamo raggiungerli. L’aspetto mentale è basilare perché quando vinci ti riesce tutto, sei fiducioso. Ora ci mancano i punti che ci diano la fiducia per dire che siamo la vera Inter”.

Il tecnico romano interviene poi sugli ultimi sviluppi della vicenda Calciopoli, commentando la proposta del presidente della Juventus, Andrea Agnelli, di instaurare un “tavolo della pace” tra le parti in causa:

“Sono molto scettico perché per il momento c’è solo il nome, ovvero tavolo della pace. Spero che si metta la parola fine a una cosa bruttissima per il calcio italiano che dura da tanti anni. Tutti devono fare qualcosa. E’ l’ora di dire basta, non se ne può più. Questa è stata una macchia grossissima per il calcio italiano e più ne parliamo più fuori dall’Italia ridono di noi.”

I Video di Calcioblog