Sion-Fifa: domani la sentenza, ma la prima battaglia è persa dagli svizzeri


Domani, 24 novembre, il Tas si pronuncerà in merito al ricorso presentato dal Sion contro l'esclusione dall'Europa League a vantaggio del Celtic, inserito nel girone I assieme ad Atletico Madrid, Udinese e Rennes. Il club svizzero contravvenne ad una sanzione di Fifa e Uefa che gli imponeva di non impiegare giocatori acquistati nell’ultimo calciomercato estivo e schierò 6 calciatori appena tesserati. A fine settembre il Tribunale Civile del Cantone di Vaud diede ragione al Sion e torto all’Uefa e intimò il reintegro immediato del club svizzero nel girone I di Europa League.

Ma la Corte del Canton Vallese, qualche giorno fa, ha ribaltato la sentenza di primo (3 agosto) e secondo grado (27 settembre) del tribunale civile di Martigny e St.Maurice che permetteva al club elvetico, con effetto immediato, di schierare i sei giocatori tesserati in estate nonostante il divieto della Fifa e che sono all'origine della battaglia legale con la Uefa per l'esclusione dall'Europa League. E' una prima vittoria per la Fifa e questa sentenza riconosce la validità del divieto di agire sul mercato inflitto al Sion.

  • shares
  • Mail