Prove tecniche da allenatore?

In questi ultimi tempi si sta parlando così bene della Juve e dei suoi giovani che non stanno facendo rimpiangere, per ora, i ben più affermati campioni. Tra questi c’è sicuramente Raffaele Palladino, prodotto del vivaio bianconero ma già messosi in luce anche nel campionato di serie A. In conferenza stampa il ragazzo napoletano ha

In questi ultimi tempi si sta parlando così bene della Juve e dei suoi giovani che non stanno facendo rimpiangere, per ora, i ben più affermati campioni.
Tra questi c’è sicuramente Raffaele Palladino, prodotto del vivaio bianconero ma già messosi in luce anche nel campionato di serie A. In conferenza stampa il ragazzo napoletano ha parlato prima di tutto della partita, analizzandone i momenti salienti. Ha fatto riferimento al primo tempo sicuramente non brillantissimo e poi alla ripresa, sicuramente più arrembante malgrado il gol subito.

Quattro gol in 45 minuti non sono pochi soprattutto se si considera che ultimamente anche gli attaccanti titolari e titolati hanno avuto un po’ di difficoltà. Ma qual è il segreto di questa metamorfosi? Cosa è accaduto negli spogliatoi che ha cambiato le sorti del match?

C’è la mano di un allenatore, ma non è Deschamps che pure avrà dato i suoi suggerimenti preziosi, si tratta infatti di Del Piero.
Il capitano juventino fra i due tempi è sceso infatti negli spogliatoi per incoraggiare i suoi compagni. In particolare i suggerimenti di Alex sono stati indirizzati proprio a Palladino e Bojinov, i due attaccanti. Il numero 10 ha dato alcuni preziosi consigli ai suoi giovani compagni, soprattutto sui movimenti da fare in campo. I due li hanno messi in pratica e i risultati si sono subito visti.

Che il buon Alessandro stia pensando a cosa fare quando non potrà più correre sul campo? Si sa, non è semplice diventare un buon allenatore e non basta essere stato un grande campione. Potrà il capitano della Juve diventare un vincente anche dalla panchina?