Milan: vittoria e sbadigli

Ricardo Oliveira in azione Buon allenamento per il Milan contro una formazione di serie B tra le più quotate.

Alla luce del risultato dell'andata e dell'ampio turnover, non poteva essere altrimenti, anche se di questi tempi, non si può mai stare troppo tranquilli.

L'interesse per la gara si spegne definitivamente al minuto 14 quando, sugli sviluppi di un corner, Ricardo Oliveira, di testa, schiaccia da due passi il pallone dell'1-0 che mette la parola "fine" al capitolo qualificazione. Secondo goal stagionale per il brasiliano che, da qualche match a questa parte sta offrendo prestazioni incoraggianti.

Quando, cinque minuti dopo, Zoboli, nel tentativo di anticipare Borriello, metteva alle spalle del proprio portiere il goal dello 0-2, la partita si trasformava in un vero e proprio test di condizione per entrambe le formazioni.

Pochi gli spunti di rilievo se non la riprova, in casa rossonera, di aver fatto un affare con l'acquisto di Gourcouff. Prestazione non esaltante ma convincente da parte del francese che ha davanti a sè un futuro luminoso.

Giovani brillanti anche nelle fila del Brescia che avrebbero meritato la soddisfazione del pareggio e non solo il goal della bandiera, di pregevole fattura tra l'altro, firmato da Hamsik in chiusura della prima frazione di gioco.

Nella ripresa, con le due squadre alleggerite dalla ricerca del risultato, i giocatori si sono affrontati a viso aperto e sono emerse alcune individualità interessanti.

La gemma, in un contesto abbastanza soporifero, la traversa di Zoboli che, in sforbiciata cercava di rimediare all'autorete del primo tempo.

Insomma, tutto da copione: Milan ai quarti di Coppa Italia. Se la vedrà con la vincente di Livorno-Arezzo, derby toscano, con gli aretini che partiranno dal 2-1 dell'andata.

  • shares
  • Mail
1 commenti Aggiorna
Ordina: