Pique si fa ammonire di proposito ed ora rischia grosso


In attesa del 'Clasico' che si giocherà il 10 dicembre prossimo, in Spagna non si cambiano le vecchie abitudini. Nella scorsa stagione si era alzato un grosso polverone quando José Mourinho ordinò a Xabi Alonso e Sergio Ramos di farsi espellere nella quinta partita del girone di Champions League, con i blancos già qualificati, per non giocare gli ottavi di finale con la spada di Damocle della diffidata sulla testa. Tutto il mondo del pallone si scandalizzò ed alla fine Mourinho venne anche punito con una giornata di squalifica per aver chiesto in prima persona ai proprio giocatori di farsi espellere.

A ruota lo imitò Pep Guardiola nell'aprile scorso quando ordinò a Busquets, diffidato, di farsi ammonire volontariamente in una partita contro il Villarreal per essere sicuro di averlo a disposizione due giornate dopo contro il Real Madrid nel 'Clasico'. Questa volta è stato il turno di Piqué che sul punteggio di 4-0 nell'anticipo della 17' giornata contro il Rayo Vallecano, giocato oggi perché il Barcellona il 17 Dicembre prossimo sarà in Giappone per il Mondiale per Club, ha perso di proposito tantissimo tempo per battere un calcio di punizione "guadagnandosi" un cartellino giallo che gli farà saltare Barcellona - Levante del week-end prossimo ed essere sicuramente a disposizione nello scontro diretto contro il Real Madrid.

Questa volta però non solo Pep Guardiola non ha chiesto a Piqué di farsi ammonire, ma è anche andato su tutte le furie per il comportamento del proprio giocatore; Si sarà pentito di quella decisione presa nella passata stagione? Può darsi, ma più probabilmente si è arrabbiato perché il prossimo avversario, il Levante, ha avuto un avvio di stagione straordinario ed è attualmente quarto nella Liga a soli 5 punti dal Barcellona, che ha giocato una partita in più, e quindi non va sottovalutato.

Ad ogni modo la maggiore novità in questa vicenda sta nel fatto che l'arbitro Pérez Lasa si è reso conto di cosa stava accadendo e dopo essere stato costretto ad ammonire Piqué in campo per far riprendere il gioco, ha segnalato il comportamento antisportivo del giocatore nel suo referto che potrebbe costare al catalano due giornata di squalifica, e quindi l'assenza anche nel 'Clasico', oltre ad una salata multa. Se la richiesta dell'arbitro verrà accolta, come probabile che sia, Piqué si pentirà amaramente di questa 'furbata'. La prossima volta sarà meglio tornare all'antico; con una bella trattenuta prolungata di maglia si ottiene lo stesso scopo, e soprattutto si passa molto più inosservati.

Il video dell'ammonizione di Piqué

  • shares
  • Mail
10 commenti Aggiorna
Ordina: