A Marassi a caccia del primato!

Domani sera la Juventus sarà di scena al Ferraris di Genova per sfidare l’ostica squadra ligure, il Genoa di Gasperini (un ex avendo allenato per molto tempo le giovanili della squadra bianconera); Deschamps oggi ha tenuto la consueta conferenza stampa, a dir la verità molto distensiva. Il tecnico di Bayonne ha innanzitutto fatto una battuta

Domani sera la Juventus sarà di scena al Ferraris di Genova per sfidare l’ostica squadra ligure, il Genoa di Gasperini (un ex avendo allenato per molto tempo le giovanili della squadra bianconera); Deschamps oggi ha tenuto la consueta conferenza stampa, a dir la verità molto distensiva. Il tecnico di Bayonne ha innanzitutto fatto una battuta rispondendo alle domande circa il futuro di Sheva (???): “Se ce lo danno gratis ce lo prendiamo noi“; ha poi parlato più seriamente del futuro della squadra, da quello imminente a quello più a lungo termine.
Con una eventuale vittoria i torinesi sarebbero provvisoriamente in testa e questo, secondo l’allenatore, è un motivo in più per scendere in campo tranquilli ma determinati: “Ci sentiamo sereni, perché abbiamo una classifica che un mese fa sarebbe stata impensabile e perché abbiamo tre punti di vantaggio dai rossoblù, condizione che ci consente di entrare in campo per vincere“. Partita non difficile da preparare secondo Deschamps, non perché il Genoa sia banale o scontato, ma perché il calore dello stadio sarà, da solo, uno sprono importante affinché i suoi giocatori facciano bene.

Alla fine un occhio al futuro. Il trainer transalpino ha affermato che per la prossima campagna acquisti basteranno due-tre giocatori di valore assoluto, perché per il resto la rosa, compresa di giovani come Paro o Palladino, va già bene così. Di certo sarà importante trattenere Buffon, un giocatore fondamentale a detta di tutto l’entourage bianconero. In soldoni comunque la Juventus domani scenderà in campo con la stessa squadra che ha battuto il Lecce sabato scorso, con l’unica eccezione dello stesso Buffon, al rientro della squalifica.