Ma Sheva che fa?

Rimbalzano incessanti le voci sulle sorti dell’ucraino in questi giorni. Sul fatto che non si stia trovando benissimo nel calcio inglese non è certo un mistero, d’altronde 3 reti in 13 apparizioni valgono ben più di mille valutazioni. Ma la notizia di queste ultime giornate è che potrebbe paventarsi un clamoroso prestito gratuito a Gennaio

Rimbalzano incessanti le voci sulle sorti dell’ucraino in questi giorni. Sul fatto che non si stia trovando benissimo nel calcio inglese non è certo un mistero, d’altronde 3 reti in 13 apparizioni valgono ben più di mille valutazioni.
Ma la notizia di queste ultime giornate è che potrebbe paventarsi un clamoroso prestito gratuito a Gennaio a favore del Milan. Deschamps in conferenza stampa ha scherzato su questa notizia dicendo che sarebbe ben felice di avere Shevchenko a parametro zero per la sua Juve. Ma sono soltanto voci?

A sentire i diretti interessati si. Galliani ha smentito seccamente. Gli ha fatto eco Mourinho dichiarandosi contento delle prestazioni del giocatore e orgoglioso dei miglioramenti osservati in questi primi mesi, come lo stesso tecnico ha ammesso non è semplice adattarsi al campionato inglese dopo aver speso una vita in quello italiano, quindi fiducia accordata.
Il problema è però che il resto della squadra non sembra aver voglia di aspettare più di tanto il nuovo compagno, anzi, se possono fare qualcosa per ostacolarlo lo fanno sicuramente, quindi via alle palle lunghe per servire Drogba.

E il diretto interessato che ne dice? Oggi in conferenza stampa ha provato, senza troppa convinzione a dire il vero a smentire tutto. Si è detto rispettoso del calcio inglese, del Chelsea e dei suoi tifosi. Si è dichiarato risoluto nel voler affrontare questa sfida e vincerla.
Anche la ormai famosa signora Shevchenko scocciata ha chiesto che fosse dato un taglio a tutte le illazioni che stanno nascendo in questi giorni.

Ma converrebbe davvero a qualcuno un ritorno a Milano di Sheva? I tifosi lo accoglierebbero di nuovo come una pecorella smarrita ritornata all’ovile?
Beh forse per ora queste domande sono pura retorica, ma staremo in attesa dei prossimi sviluppi.