River Plate, il grande ritorno di David Trezeguet in Argentina

David Trezeguet torna alle origini, in Argentina, dopo aver speso una carriera in Europa: per lui pronto un contratto di due anni e mezzo col River Plate dopo aver rescisso con gli arabi del Banyas; la squadra di Buenos Aires, attualmente in Serie B, cerca anche Mauro German Camoranesi.


Il richiamo delle origini ha sempre un suono forte e irresistibile; decine di calciatori sudamericani hanno chiuso la loro carriera nel campionato argentino, uruguayano o brasiliano, ma è sempre strano vedere un europeo trasferirsi nell’emisfero sud del mondo (calcistico, e non solo). Certo, nel caso di David Trezeguet, che con la Juve e la Francia ha fatto più di 200 gol, la storia è un po’ diversa: Trezegol è nato sì a Rouen, ma è cresciuto in Argentina dove ha anche debuttato nel calcio professionistico neanche 20enne, per la precisione nell’Atletico Platense. Poi il Monaco, le vittorie con la Nazionale di Mondiali e Europei, quindi un decennio di Juve; l’anno passato la parentesi all’Hercules Alicante (sfortunata per il club, non male per lui), infine gli Emirati Arabi Uniti con 3 partite giocate col Baniyas. Lo scorso 20 novembre ha rescisso il contratto con gli arabi per apparenti problemi fisici, ora per lui una nuova affascinante sfida: il River Plate.

I Millionarios, allenati da Hugo Almeyda e attualmente in seconda serie dopo l’incredibile stagione passata, hanno cercato sia lui che il suo ex compagno bianconero Mauro German Camoranesi, due “vecchietti” di sicuro impatto nella giovane ma forte squadra della capitale. E con Trezeguet pare sia fatta tanto che lo stesso giocatore ieri ha commentato così la notizia:

“Me ne sono andato giovanissimo e avevo il desiderio di tornare. Giocare nel River è un sogno che ho sempre coltivato. Fisicamente sono ancora integro, e sono convinto di poter fare bene. Ho parlato con Almeyda e ci siamo subito trovati in piena sintonia. La serie B non mi spaventa, ci sono già passato con la Juve”.

Questo quanto dichiarato al quotidiano sportivo Olé che rivela anche i dettagli del tutto: oggi il centravanti apporrà la sua firma su un contratto di due anni e mezzo e ieri ha già visitato il Monumental insieme al presidente Daniel Passerella. Quest’ultimo, felice per la buona riuscita di un’operazione di sicuro impatto sia mediatico che meramente tecnico-sportivo, ora dovrà concentrarsi sull’altro “oriundo“, l’italo-argentino Mauro German Camoranesi, che al Lanus da più di un anno si è distinto per giocate sopraffine e per comportamenti al limite della professionalità; il 35enne laterale pareva vicinissimo anch’egli al River come aveva confidato l’agente Sergio Fortunato, tanto che si parlava solo di dettagli da limare, ieri però l’improvviso dietro-front:

“Mi sono recato nella sede del Lanus per discutere la rescissione del contratto di Mauro, ma i dirigenti hanno rilanciato con una controproposta che lo ha convinto a prolungare”.

Le parole dell’agente di Camo non lasciano spazio a dubbi, ma in Argentina ancora qualcuno ci spera: riunire Trezeguet e Camoranesi, due giocatori argentini che con la Juve e con le Nazionali di Francia e Italia hanno vinto tanto, tantissimo.

I Video di Calcioblog