Il Camerun punisce Eto’o con 15 partite di squalifica

L’ex interista è stato punito per aver incitato i suoi compagni a rifiutare il mese scorso una trasferta in Algeria per un’amichevole, una protesta legata al mancato pagamento di alcuni premi.

di antonio


Pesante stangata per Samuel Eto’o. La Federazione Camerunense ha punito l’ex interista con 15 partite di squalifica per aver incitato i suoi compagni a rifiutare il mese scorso una trasferta in Algeria per un’amichevole. Il vice capitano Eyong Enoh Takang, fa sapere la federazione, è stato squalificato per due giornate. Alla base della protesta in cui Eto’o avrebbe assunto il ruolo di “capopopolo” ci sarebbe un mancato ricevimento di un premio corrispondente alla somma di 763 euro per giocatore. La partita amichevole contro l’Algeria era in programma ad Algeri il 15 novembre scorso.

La Federazione Camerunense afferma che il rifiuto ha provocato l’annullamento dell’incontro e “gravi danni sia economici sia d’immagine” al calcio camerunese e al Paese. L’Algeria chiede un milione di dollari di risarcimento per le spese sostenute per organizzare la partita. Ora Eto’o ha 15 giorni per fare appello, ma le 15 giornate di squalifica inflitte oggi di fatto escludono l’attaccante dalle qualificazioni alla coppa d’Africa per Nazioni 2013 e al Mondiale 2014. Etò’o ha dieci giorni di tempo per presentare ricorso contro la sanzione.