Video | Succede ad Hong Kong: il più bell’autogol della storia

Festus Baise, capitano nigeriano dei Citizen (squadra di Hong Kong), lo scorso 16 dicembre si è esibito in un colpo di tacco spettacolare: colpo dello scorpione e gol sotto il sette… della propria porta.

Essere orgogliosi o cospargersi il capo di cenere? Fossimo nei panni di Festus Baise, difensore nigeriano di 31 anni, opteremmo per la prima opzione: già, perché l’autogol realizzato, suo malgrado, dallo stopper dei Citizen di Hong Kong è qualcosa di spettacolare che, volente o nolente, rimarrà nei ricordi di milioni di tifosi in tutto il mondo. Internet aiuta, così la topica involontaria del capitano della squadra è già un cult della world wide web: cross dalla destra da parte di un giocatore dei Sun Hei Sc (per la precisione Jack Sealy), lo sfortunato Baise ci mette il tacco e con un colpo dello scorpione di rara bellezza trafigge il portiere amico non lasciandogli scampo sotto il sette. Sette, come il numero della maglia del nigeriano che l’anno scorso ha contribuito in maniera decisiva nella vittoria dei Citizen nella Hong Kong Senior Challenge Shield: peccato che sia passato agli onori della cronaca per quello che probabilmente verrà ricordato come il più bell’autogol nella storia del calcio.