Derby,la verità sulla pace tra Irriducibili e Curva Sud

A memoria d’ uomo non si era mai vista una cosa del genere. Il comunicato dei tifosi laziali del gruppo Irriducibili, che per anni hanno controllato con i metodi scoperti dalle intercettazioni e cioè con la forza tutto ciò che accadeva in curva Nord, decidono di sospendere per il derby lo sciopero del tifo e

A memoria d’ uomo non si era mai vista una cosa del genere. Il comunicato dei tifosi laziali del gruppo Irriducibili, che per anni hanno controllato con i metodi scoperti dalle intercettazioni e cioè con la forza tutto ciò che accadeva in curva Nord, decidono di sospendere per il derby lo sciopero del tifo e di tornare a sostenere i loro beniamini.
Quel che poteva interessare solo a livello locale di tifoseria diventa invece notizia di interesse generale perchè nel comunicato si sottolinea che, per la solidarieta’, sensibilita’e partecipazione espressa per le note vicende giudiziarie che li riguardano, si asterranno dal preparare striscioni o intonare cori di scherno e offesa verso i cugini romanisti. Sostanzialmente in nome di un nemico comune, la Polizia e lo Stato di diritto, si dimentica anche la rivalità sportiva: i propri interessi, commerciali più che altro, sono prioritari rispetto al classico sfottò verso gli storici nemici.
Una scelta del genere non può essere condivisa da una larga fetta di sostenitori laziali. Le community bianconcelesti si stanno spaccando su questo tema che è di strettua attualità anche nei giornali e nelle trasmissioni radiofoniche e televisive della capitale. Mi diverte molto in queste ore leggere le dichiarazioni di Veltroni o di altri commentatori calcistici che plaudono a questa iniziativa, sottolineando come finalmente si tiferà solo per la propria squadra, si applaudirà la bella giocata dell’ avversario, Totti in primis, anche se li purgherà ancora.
Il trionfo della sportività, dell’ educazione e della civiltà di una tifoseria. Ignorando che i motivi sono altri.
Ossia la ritrovara armonia tra le correnti politiche di estrema destra delle due curve, in nome di una amicizia strumentale ai loro fini che con il calcio e il tifo hanno ben poco a che vedere

I Video di Calcioblog