La Juve fa la spesa a Roma: domani la firma di Borriello, si tratta anche per Pizarro

L’attaccante della Roma, ex Milan e Genoa, potrebbe firmare domani il contratto che lo legherà ai bianconeri per i prossimi sei mesi: arriva in prestito con diritto di riscatto. Intanto Marotta pensa di sondare il terreno anche per Davi Pizarro.


Mentre la Juve si allena al caldo di Dubai, l’amministratore delegato Giuseppe Marotta è in Italia e lavora già per il mercato invernale. Il fronte più caldo è sicuramente quello che porta a Marco Borriello, l’attaccante della Roma è ormai virtualmente bianconero. Le due società hanno trovato l’accordo e domani nella capitale potrebbe esserci la firma del nuovo contratto. La Juventus porterà a Torino il napoletano con la formula del prestito oneroso, un milione da versare nelle casse giallorosse, con il diritto, e non il prestito, di riscatto è fissato a 8 milioni di euro. Il giocatore si unirà ai suoi nuovi compagni soltanto dopo la trasferta di Lecce, anche perché soffre ancora di un leggero affaticamento muscolare.

Ma nelle ultime ore si è iniziato a parlare anche di un forte interessamento di Marotta nei confronti di David Pizarro. Il cileno viene impiegato ormai pochissimo da Luis Enrique, per questo Walter Sabatini lo ha messo nella lista dei cedibili. La Juventus lo vedrebbe bene nel ruolo di vice Pirlo e vorrebbe convincere la Roma a cederlo più o meno alle stesse condizioni di Borriello, le due parti potrebbero approfittare proprio dell’incontro di domani per intavolare questa nuova trattativa. Il cileno non è comunque la prima scelta dei bianconeri in quel ruolo, prima di lui ci sono almeno due o tre suoi colleghi.

In cima alla lista dei possibili acquisti di Marotta per la linea mediana c’è l’ex viola Zdravko Kuzmanovic, attualmente in Germania con lo Stoccarda. Il rapporto tra i due club è ottimo, si ricordano le operazioni che hanno portato in biancorosso Molinaro e Camoranesi, e l’affare potrebbe andare in porto. A favore dello svizzero giocherebbero vari elementi: in primo luogo i suoi 24 anni lo rendono un giocatore con ottime prospettive, Pizarro ne ha 30 per dire; poi da non sottovalutare anche il suo passaporto svizzero e quindi il suo status da comunitario; infine molto apprezzata anche la sua duttilità che permetterebbe a Conte di schierarlo sia nella posizione centrale solitamente occupata da Pirlo, sia leggermente più defilato in caso di indisponibilità di Marchisio o Vidal. Nel frattempo si raffreddano le piste che portano a Montolivo e Palombo: il mercato della Juve, almeno per ora, si fa su questi nomi.

Ultime notizie su Calciomercato Juventus

Tutto su Calciomercato Juventus →