I 10 bidoni dell’ era Berlusconi

L’ Inter vi aveva scatenato qui. Ora tocca al Milan. Anche qui ho preso in considerazione un periodo ben definito, l’era Berlusconi; un periodo abbastanza lungo costellato di successi, ma anche di qualche bidone che qualcuno avrà forse dimenticato. Come per i cugini, ho eliminato coloro che sono venuti con meno ambizioni e minore esborso

L’ Inter vi aveva scatenato qui. Ora tocca al Milan.
Anche qui ho preso in considerazione un periodo ben definito, l’era Berlusconi; un periodo abbastanza lungo costellato di successi, ma anche di qualche bidone che qualcuno avrà forse dimenticato. Come per i cugini, ho eliminato coloro che sono venuti con meno ambizioni e minore esborso economico, come Bogarde, Andersson o Julio Cesar, e soprattutto coloro che ancora giocano in maglia rossonera, come Oliveira che promette molto. Ecco la mia lista, dal primo al decimo posto: per me il bidone d’ Oro spetta al brasiliano Rivaldo. Arrivato a parametro zero ma con le stimmate di fuoriclasse assoluto, con un ingaggio pari alla sua fame, è invece stata una delle più grosse delusioni della gestione Berlusconi, tanto da aver insinuato il dubbio che sia arrivato a Milanello il gemello scarso. Non è stata però una scelta facile..

1 – Rivaldo
2 – Kluivert
3 – Lentini
4 – Ba
5- Davids
6 – Rui Costa
7- Josè Mari
8 – Ayala
9 – Javi Moreno
10 – Vieri