Ancelotti rinuncia a Beckham, lo Spice Boy resta a Los Angeles

Sfuma la trattativa con il centrocampista inglese considerato troppo costoso


Cambio di programma inaspettato nel mercato del Paris Saint Germain. Il nuovo tecnico dei francesi, l’ex milanista Carlo Ancelotti, ha infatti deciso di rinunciare all’inglese David Beckham, da lui già allenato quando sedeva sulla panchina dei rossoneri e fino a qualche giorno fa considerato uno dei prossimi acquisti del club transalpino. La trattativa tra il direttore sportivo dei parigini Leonardo e il giocatore, considerata nelle scorse settimane dai quotidiani sportivi francese Le Parisien e L’Equipe come una pura formalità nonostante le richieste economiche del giocatore, si era infatti complicata, viste le difficoltà paventate dal centrocampista in merito al trasferimento in Europa della moglie e dei suoi quattro figli.

Lo Spice Boy finirà dunque con tutta probabilità per accettare la proposta di rinnovo da parte dei Los Angeles Galaxy, che secondo alcune voci ben informate avrebbero offerto il prolungamento del contratto per un’altra stagione. La conferma è arrivata anche dal presidente dei transalpini Nasser Al Khelaifi, che ha commentato poche ore fa ai microfoni di Rmc: “Possiamo dire che sia tutto finito. David voleva anche venire da noi, ma a fare la differenza è stata la sua famiglia. Ha quattro bambini piccoli ed è complicato per lui lasciare Los Angeles per iniziare una nuova avventura altrove”.