Secondo l’IFFHS Casillas è il miglior portiere del 2011, Buffon solo quarto

L’Istituto Internazionale di Storia e Statistica del Calcio per il quarto anno di fila sceglie Casillas come miglior portiere dell’anno, dietro di lui Neuer e Valdes. Buffon è solo quarto ma migliora rispetto al 2010, anno in cui aveva chiuso al nono posto.


Iker Casillas è il miglior portiere del 2011 secondo l’IFFHS, l’Istituto Internazionale di Storia e Statistica del Calcio, lo spagnolo si aggiudica il riconoscimento per il quarto anno consecutivo ottenendo ben 248 punti e facendo il vuoto alle sue spalle. Sul secondo gradino del podio c’è il tedesco Manuel Neuer con appena 130 punti, terzo posto per un altro spagnolo, è l’estremo difensore del Barcellona Victor Valdes con 114 punti. Anche per quest’anno insomma l’IFHHS non ha avuto nessun dubbio nell’assegnare il premio al portiere del Real Madrid, anche se in altre occasioni il margine di vantaggio era stato addirittura superiore.

Torna ai piani alti della graduatoria Gianluigi Buffon, primo italiano, che si colloca al quarto posto con 63 punti e migliora il risultato del 2010, anno in cui si era classificato nono. Per trovare un altro italiano dobbiamo scendere fino alla dodicesima posizione, lì troviamo il milanista Christian Abbiati. La nostra Serie A si riscatta parzialmente grazie a due portieri stranieri sono Julio Cesar dell’Inter e Maarten Stekelenburg della Roma, rispettivamente ottavo e undicesimo. Da segnalare anche la presenza in decima posizione per l’ormai ex portiere Edwin Van Der Sar.

Con questa affermazione Casillas eguaglia proprio Buffon in testa alla classifica dei più premiati: entrambi sono a quota quattro successi, lo spagnolo ha vinto le ultime quattro edizioni, mentre l’italiano aveva trionfato dal 2003 al 2007, con la sola interruzione del 2005, anno in cui il premio lo vinse Petr Cech. A quota tre successi ci sono altri tre portieri tra cui il nostro Walter Zenga che era stato scelto come migliore per tre anni consecutivi, dal 1989 al 1991, come lui anche il tedesco Kahn e Chilavert. Buffon e Casillas sono però ancora in attività e promettono di darsi battaglia per i prossimi anni.