L’Altropallone, decima edizione

L’anno scorso se lo aggiudicò Liliam Thuram, ma nel prestigioso albo d’oro, oltre che campioni del calibro di J. Zanetti, Damiano Tommasi e Ivan Zamorano, troviamo anche personaggi estranei al mondo del calcio. Dal 1997 ad oggi infatti, oltre ai già citati, hanno ricevuto il prestigioso riconoscimento anche personaggi quali Paolo Rossi (l’attore), Gianni Mura

di

L’anno scorso se lo aggiudicò Liliam Thuram, ma nel prestigioso albo d’oro, oltre che campioni del calibro di J. Zanetti, Damiano Tommasi e Ivan Zamorano, troviamo anche personaggi estranei al mondo del calcio.
Dal 1997 ad oggi infatti, oltre ai già citati, hanno ricevuto il prestigioso riconoscimento anche personaggi quali Paolo Rossi (l’attore), Gianni Mura e Gino Strada.
Come avreete capito non stiamo parlando di un premio parallelo al Pallone d’Oro appena assegnato al nostro Fabio Cannavaro, bensì, come ci segnalano gli amici di 02blog, di un’encomiabile iniziativa di una società onlus milanese, l’AltroPallone appunto.

L’associazione incorona chi si è adoperato per uno sport equo, solidale e popolare, contro il razzismo, per l’integrazione e la multiculturalità, a chi gioca e fa il tifo per il calcio vero, usato come riabilitazione ed inclusione, come creazione del gruppo, come comunicazione e superamento di pregiudizi… senza dimenticarsi della voglia di vincere.
Quest’anno la Giuria, composta da giornalisti e operatori del mondo del volontariato e dai vari vincitori del premio, ha deciso di premiare la squadra Campione d’Italia dei dipartimenti di Salute mentale raccontata e descritta da un film di Volfango De Biasi “MATTI PER IL CALCIO”.
Per maggiori informazioni e per vedere il trailer del film premiato, vi consigliamo di visitare il sito dell’associazione.