Siviglia: la squadra più forte del mondo

Almeno questo ha dichiarato il presidente Jose Maria Del Nido raggiante dopo la vittoria in rimonta sul Real Madrid. La sua squadra infatti sabato scorso si era trovata sotto di un gol dopo soli dodici minuti grazie alla rete di David Beckam. Gli andalusi non si sono persi d’animo e prima hanno pareggiato i conti

Almeno questo ha dichiarato il presidente Jose Maria Del Nido raggiante dopo la vittoria in rimonta sul Real Madrid.
La sua squadra infatti sabato scorso si era trovata sotto di un gol dopo soli dodici minuti grazie alla rete di David Beckam. Gli andalusi non si sono persi d’animo e prima hanno pareggiato i conti con Kanoute, poi hanno messo la freccia per il sorpasso grazie all’ex leccese Chevanton.
Questa vittoria ha riportato il Siviglia in seconda posizione e ha fatto esplodere di gioia il suo presidente che si è prodigato in dichiarazioni roboanti.

Del Nido ha sottolineato come la sua squadra in questo momento sia prima nel particolarissimo, tra l’altro spesso criticatissimo, ranking IFFHS. A suo giudizio la sua squadra è nettamente superiore al Real Madrid di Capello al di là della sconfitta e perde ai punti soltanto con il Barcellona.
Non sono poi mancati i complimenti per il suo allenatore, Juande Ramos, che lui non cambierebbe con nessuno nè tanto meno con i suoi rivali principali in Spagna Rijkaard e Capello.

A chi gli ricorda tutte le voci di mercato che riguardano i suoi campioni risponde senza scomporsi. Non è un problema se qualcuno andrà via, la rosa è così forte che anche se dovesse partire qualcuno quelli che resterebbero non lo farebbero rimpiangere.
Neanche Ronaldinho sembra solleticare la sua fantasia. E’ un ottimo giocatore, se dovesse ipoteticamente arrivare a Siviglia ne sarebbe ben felice, a patto che il brasiliano sappia di partire dalla panchina visto che il titolare sarebbe Kanoute.

Non starà un po’ esagerando? Per niente, anzi può fare di meglio. C’è una voce di mercato che interessa anche il tecnico Ramos, pare che sia molto desiderato sulla panchina del Tottenham. Il presidentissimo ha una risposta anche a queste illazioni: che prendano anche lui insieme all’allenatore, insieme porterebbero gli Spurs a vincere la Premiership nel giro die due o tre stagioni.

Ora il Siviglia sta facendo sicuramente bene, la coppa UEFA e la Supercoppa Europea sono sicuramente traguardi importanti, il secondo posto in classifica a sole due lunghezze dal Barcellona è sicuramente motivo di grande orgoglio, ma c’è come la sensazione che Del Nido abbia un attimo perso il senso della misura.
Ci sta, è giusto godersi questo momento storico, l’importante è ricordarsi di continuare a lavorare con umiltà e intelligenza, come è stato fatto fin’ora, perchè altri obbiettivi molto più importanti potrebbero rivelarsi del tutto raggiungibili.

I Video di Calcioblog