Mercato, Milan-Mesbah: “fumata grigia” col Lecce

Il Milan è vicino al terzino del Lecce Djamel Mesbah: il 27enne algerino dovrebbe vestire il rossonero già a gennaio, ma le due società non sono ancora d’accordo su tutti i dettagli dell’operazione. In scadenza di contratto, l’impressione è che alla fine Mesbah diventi un giocatore del Diavolo a breve.


Djamel Mesbah e il Milan, un matrimonio destinato a farsi: nonostante l’incontro odierno tra il direttore sportivo del Lecce Carlo Osti e la società rossonera non abbia dato esiti che in mattinata alcuni organi di stampa davano per certi (e cioè il passaggio dell’algerino al Diavolo già oggi), l’impressione è che la trattativa continuerà senza troppi intoppi. In Via Turati hanno pensato al laterale dei salentini per il dopo Zambrotta, visto anche il rendimento non sempre eccellente dei vari Taiwo e Antonini; Mesbah, in scadenza di contratto nel giugno prossimo, si svincolerebbe dal sodalizio giallorosso a fine anno, ecco perché la società pugliese ha desiderio di vendere, e subito.

Gli intoppi però derivano dalle pretese del Lecce che chiede circa un milione di euro, quando Galliani e compagnia cantante non si vuole spingere oltre i 500mila euro, inoltre ci sono in ballo i nomi di alcuni giovani su cui i meneghini fanno resistenza; accordo invece prevedibilmente raggiunto col giocatore che si legherebbe al Milan fino al 2016 (attualmente ha 27 anni). Il giocatore algerino ma di passaporto francese, arrivato in Italia via Lucerna all’Avellino da cui poi lo prelevò il Lecce (e che ha giocato, ricordiamolo, gli scorsi Mondiali in Sudafrica), al momento non si sbilancia e all’Ansa ha dichiarato:

“L’interessamento del Milan nei confronti del sottoscritto? Indubbiamente è una cosa che non può che far piacere. Ma di tutto questo si occupa la società. Al momento attuale non penso al mercato. La mia attenzione è puntata sul lavoro giornaliero e nello specifico penso già alla prossima gara contro la Fiorentina”.

Interpellato da MilanNews.it, invece, l’ex Massimo Oddo da per certo l’addio del compagno:

“Per quello che ho visto in questi mesi a Lecce certamente è un giocatore valido e anche negli anni scorsi lo ha dimostrato. Il Milan ha bisogno di avere più alternative possibili in rosa e ha colto l’occasione per puntare su di lui. Certo, trovare spazio non sarà facile perché, ricordiamoci, in quel ruolo il Milan ha già Antonini e Zambrotta. In ogni caso può dare una mano ai rossoneri. Per lui sono chiaramente contento, perché il Milan è il punto di arrivo per ogni calciatore. Certo, per noi è una perdita significativa, ma va tenuto conto che il giocatore a giugno andava a parametro zero perciò si è scelto di risolvere la situazione diversamente, di conseguenza anche attivandosi per trovare sostituti all’altezza”.

Ad oggi però fanno fede le parole del succitato Carlo Osti: “Fumata grigia, ci aggiorneremo nuovamente domani“.

I Video di Calcioblog

Ultime notizie su Calciomercato Milan

Tutto su Calciomercato Milan →