Juve: la prima volta da capolista

La partita di domani per i ragazzi di Deschamps non sarà semplice e il tecnico francese lo sa. Di positivo c’è il recupero di vari giocatori che tornano quindi ad essere a disposizione. Ci saranno infatti i reduci da infortuni come Zanetti e Trezeguet, saranno di nuovo arruolabili anche Birindelli e Balzaretti dopo aver scontato

La partita di domani per i ragazzi di Deschamps non sarà semplice e il tecnico francese lo sa.
Di positivo c’è il recupero di vari giocatori che tornano quindi ad essere a disposizione. Ci saranno infatti i reduci da infortuni come Zanetti e Trezeguet, saranno di nuovo arruolabili anche Birindelli e Balzaretti dopo aver scontato il turno di squalifica.

Deschamps non si culla però quando i giornalisti gli parlano di turn over. Si, è vero che ci sono molte possibilità in più per lui, ma si tratta pur sempre di giocatori reduci da alcune settimane di stop forzato e non al 100%.
E’ il caso di Trezeguet che non farà parte infatti dell’undici titolare ma si accomoderà in panchina. Sicuramente per lui ci saranno alcuni minuti nel corso della partita. Secondo l’allenatore infatti per un attaccante è sempre più difficile il rientro in quanto come ruolo è più faticoso rispetto agli altri. Ci sarebbe da chiedersi se è proprio così, ma se lo dice lui che da giocatore era un instancabile motore di centrocampo ci sarà da crederci.
Il duo d’attacco sarà formato molto presumibilmente da Del Piero e Zalayeta, turno di riposo per il bulgaro Bojinov.

A centrocampo rientra Cristiano Zanetti che affiancherà Paro. Sulla destra ci sarà il solito Camoranesi mentre a sinistra probabilmente verrà confermato Palladino dopo l’ottima prestazione di sabato scorso e i complimenti ricevuti dal titolare Nedved.
La difesa sarà affidata sempre alla solita coppia costituita da Kovac e Boumsong che tutto sommato hanno dato ampie garanzie fin ora. Le fasce saranno presidiate dal rientrante Birindelli e dal sempre ottimo Chiellini.

Durante la conferenza stampa Deschamps ha parlato anche dell’avversario di turno. Il Cesena è a suo giudizio una squadra molto buona che è cresciuta molto da quando fu battuta in agosto in occasione della Coppa Italia.
I romagnoli vengono da tre pareggi ottenuti comunque con avversari di tutto rispetto come Rimini, Albinoleffe e Napoli. Sono molto abili a difendere nonostante questo non disdegnano le sortite offensive affidate di solito alla velocità di Papa Waigo e Lazzari con l’ausilio di Pellè.

La prima sfida da capolista per la Juventus è un impegno di tutto rispetto e non ci sarebbe da stupirsi se arrivasse anche un passo falso, di quest’idea è anche Deschamps. Più si vince, più passa il tempo e più la sconfitta si avvicina, ma bisogna sempre pensare alla vittoria: questo in sintesi il pensiero del francese.
Appuntamento dunque per stasera allo stadio Olimpico di Torino alle ore 21:00.

[foto da juventus.com]