Trap, Strunz e il Vaticano

Ecco, magari uno sfogo così lo dovrà evitare. Tutta la storia sembra un gigantesco pesce d’ aprile lo so, invece a sentire il cardinal Bertone e la FIFA non è così. Il Vaticano potrebbe partecipare con una propria Nazionale ai Mondiali 2012 e chiedere alla FIGC di schierare un proprio club al[…]

Ecco, magari uno sfogo così lo dovrà evitare. Tutta la storia sembra un gigantesco pesce d’ aprile lo so, invece a sentire il cardinal Bertone e la FIFA non è così.
Il Vaticano potrebbe partecipare con una propria Nazionale ai Mondiali 2012 e chiedere alla FIGC di schierare un proprio club al via di uno dei nostri campionati. Impossibile partire da uno professionistico, dovrebbe rifare la trafila di San Marino che ha iniziato dai dilettanti. A meno che qualcuno dall’ alto veda e provveda. Chi dovrebbe essere il ct della nazionale bianco gialla, i colori della Santa Sede? Ovviamente Giovanni Trapattoni! Non solo per la sorella suora e per essere un cattolico praticante. Vi ricorderete sicuramente la bottiglietta di acqua santa che teneva in mano nelle partite del Mondiali nippo coreano nel 2002.
Non che sia accaduto il miracolo, anzi. Insomma, il candidato ideale e naturale.
Chi potrà mai convocare il mitico Trap, che potrebbe addirittura ricoprire il doppio ruolo di selezionatore della nazionale e allenatore della ipotetica squadra di club? Ancora non si sa, ma non sarà un problema: chiederà una mano ai tanti santi protettori.
Che avete capito: mica Luciano Moggi e compagnia! Molto più in alto!

I Video di Calcioblog