Ibra, Storari e il buffetto: Ambrosini e Amelia contro Chiellini “la spia”

Strascichi dopo la sfida di Coppa Italia di ieri tra Milan e Juve: dopo le accuse di Chiellini a Ibrahimovic per il buffetto che lo svedese ha rifilato a Storari al triplice fischio, Ambrosini e Amelia accusano il difensore bianconero di essere “una spia”, stigmatizzando le sue dichiarazioni nel post-gara.


Si può discutere quanto si vuole sulla qualità del buffetto che Zlatan Ibrahimovic ha rifilato a Marco Storari alla fine della partita di ieri tra Milan e Juve (1-2 e finale di Coppa Italia ipotecata), ossia su quanto possano far male questi gesti dello svedese al malcapitato di turno. D’altra parte Giorgio Chiellini ieri lo aveva detto ai microfoni di Sky Sport (“Non uccide le persone ma il gesto è lo stesso di domenica“), anche se lo stesso difensore bianconero aveva aggiunto: “Con Storari è successa la stessa cosa di Aronica, spero che qualcuno abbia visto con le immagini; ci sta quando si è nervosi però è anche giusto che chi sbagli sia punito: non so perchè sia successo dato che stavamo solo discutendo“. Insomma, che ognuno possa avere la sua opinione è assodato, molto meno che i compagni di Ibra e i tesserati del Milan in generale debbano passare parte del loro tempo a difendere le marachelle del forte centravanti.

Oggi sia Massimo Ambrosini che Marco Amelia sono ritornati sull’episodio. Il capitano milanista, che tra l’altro andava espulso per un intervento molto duro su Marcelo Estigarribia (sarebbe stato il secondo giallo), non solo ha difeso il compagno ma anche accusato Chiellini di essere tra virgolette una spia:

“Chiellini penso debba evitare di avere queste prese di posizione. Sono cose antipatiche, fuori luogo, dispiace perché poi si cerca di attenuare certi toni, ci diciamo che sia giusto abbassarli, ma non mi sembra simpatico andare in sala stampa e invocare una prova tv. Se c’è accanimento contro Ibra? Se uno sbaglia deve pagare, ma andare a fare la spia tra virgolette o cercare forzatamente un colpevole o andare in sala stampa a dire certe cose è una cosa che non va fatta”.

Gli fa l’eco il portiere Amelia:

“Ho visto gente che discuteva per un presunto schiaffo di Ibrahimovic a Storari. Mi son fatto l´idea andando a rivederlo che più che uno schiaffo Ibra stesse dicendo a Storari non ha fatto un bel gesto perché sulla palla che aveva toccato ed era andata in angolo, l´arbitro aveva chiesto se l´aveva toccata invece a fine gara ha ammesso di averla toccata. Così gli ha messo solo un dito per dirgli hai sbagliato, ma è venuto fuori un casino enorme per nulla, seguito dalla reazione infantile della Juve”.

Milan – Juventus 1-2: le foto della vittoria bianconera
Milan - Juventus 1-2: le foto della vittoria bianconera
Milan - Juventus 1-2: le foto della vittoria bianconera
Milan - Juventus 1-2: le foto della vittoria bianconera
Milan - Juventus 1-2: le foto della vittoria bianconera

Trascendiamo dal fatto che la Juve abbia espugnato San Siro e inflitto la seconda sconfitta stagionale negli scontri diretti ai rivali stagionali (fatto che potrebbe aver fatto mal passare la notte ai tesserati del Diavolo), ma in tutta sincerità la domanda che sorge (almeno al sottoscritto) spontanea è: non sarebbe meglio dire a Ibra, loro, i giocatori del Milan e suoi compagni, di farla finita con questi atteggiamenti che si perpetuano nel tempo? O è meglio difenderlo e accusare di essere una “spia” chi ha invocato maggior rispetto tra i colleghi?

Foto | © TMNews

I Video di Calcioblog