Tra Oddo e Iaquinta, spunta Grimi

Da mesi, se non da anni, si parla dell’interesse rossonero per Oddo e Iaquinta, ai quali si è aggiunto di recente quello per Cassano. Ma mentre Lotito gioca al rialzo, Pozzo blinda il suo campione del Mondo e il Real sembra voler trattenere il talento di Bari Vecchia, il Milan decide di non stare ad

di

Da mesi, se non da anni, si parla dell’interesse rossonero per Oddo e Iaquinta, ai quali si è aggiunto di recente quello per Cassano.
Ma mentre Lotito gioca al rialzo, Pozzo blinda il suo campione del Mondo e il Real sembra voler trattenere il talento di Bari Vecchia, il Milan decide di non stare ad aspettare.
Il mercato rossonero deve essere pensato in prospettiva, in funzione di un’estate di trattative che profuma di rivoluzione.
E così, arriva il primo colpo del meracato di riparazione che ancora deve iniziare.
Si tratta di Leandro Grimi, ventunenne terzino sinistro del Racing di Avellaneda.
L’affare è a un passo dalla conclusione e, oltre che per la giovane età, il difensore argentino risulta appetibile anche perché in possesso di un passaporto comunitario.

In attesa dei botti previsti e sospirati, i tifosi rossoneri devono accontentarsi di constatare la voglia di progettualità del ‘nuovo’ corso berlusconiano.
Da qualche parte era necessario iniziare, e Galliani e compagnia hanno scelto la linea verde.
Leandro Grimi compirà ventidue anni il prossimo 9 febbraio e di mestiere fa il terzino sinistro, un ruolo disgraziato, almeno in questa stagione, per la banda Ancelotti.
Un acquisto che va a coprire una delle lacune fondamentali di questo Milan e che rappresenta un investimento a lunga scadenza.
Oltre l’età e il talento, il difensore del Racing di Avellaneda ha un’ulteriore freccia al suo arco.
E’ sì argentino di nascita e di formazione calcistica, ma è in possesso di un passaporto comunitario e, con il nuovo regolamento sugli extracomunitari varato la scorsa estate, questo è fondamentale.
Proprio per questo motivo, in via Turati sembrano decisi ad affrettare i tempi, acquistando Grimi nei prossimi giorni e aggregandolo al gruppo che il 2 gennaio partirà per il mini-ritiro di Malta.
Non dovrebbero sussistere problemi per chiudere positivamente l’operazione, anche se l’arrivo del ragazzo va inserito nell’ottica futura, visto che ha esordito in prima squadra solo nell’agosto scorso e avrà bisogno di tempo per crescere.
Via | TgCom