Vigilia di Marsiglia – Inter, Ranieri tranquillo: “Mi aspetto una grande partita”

L’allenatore nerazzurro parla a 24 ore dalla sfida contro la squadra di Didier Deschamps, si dice tranquillo e non crede che dal risultato di questa partita dipenderà il suo futuro, piuttosto spera che la Champions League restituisca grinta ai suoi.


I numeri lascerebbero pensare che questo non è il momento migliore per tornare a giocare una partita di Champions League, per di più a eliminazione diretta, ma Claudio Ranieri non sembra essere preoccupato per la sfida di domani contro il Marsiglia. L’Inter in Francia proverà a invertire la tendenza intrapresa in queste ultime settimane, in campionato un punto nelle ultime cinque uscite, sperando che l’aria europea possa dare nuova linfa per il resto della stagione. L’allenatore romano, incalzato dalle domande dei cronisti a proposito del suo futuro prossimo, si è detto tranquillo e di non temere per la sua panchina:

“Non penso a dopodomani. Ho altri pensieri, cioè di far bene all’Inter. Mi concentro sul fatto che domani dobbiamo far bene. Non chiederò mai ai miei giocatori di giocare per me, perché devono giocare per la squadra che rappresentano. Non mi sento a rischio anche se ho buoni… ‘sponsor’. Evidentemente ho qualcuno che mi vuole fuori, ma mi riferisco ai vostri ‘si dice…’. Io vado avanti. Sono sempre sereno e con il presidente ho sempre un ottimo rapporto”.

Secondo molti l’Inter dopo questo filotto di risultati negativi è tornato psicologicamente a settembre, con la differenza che qualche mese fa Ranieri sembrava più sereno e fiducioso rispetto a oggi. L’allenatore nerazzurro però non vede similitudini con quel periodo e, continuando a non voler guardare indietro nel tempo, ribadisce che l’unico pensiero adesso è il passaggio del turno anche se non ama definire la partita del Velodrome come quella della svolta:

“Si riparte in Champions, due partite secche, mi aspetto tanto. Sarà una gara bella, vincente, difficile proprio perché noi viviamo un momento negativo mentre per loro è molto positivo. Queste sfide mi piacciono. Non mi sento nervoso. Sono determinato a far bene. Essere nervoso non fa parte del mio carattere. Non vedo similitudini rispetto alle gare di Mosca e Lilla. Il primo turno lo abbiamo passato e ora vogliamo entrare nei quarti. Abbiamo di fronte una grande partita, dovremo interpretarla bene e vedere cosa succede. È tutto l’anno che cerchiamo una partita della svolta. In campionato finora abbiamo avuto alti e bassi e magari sarà sempre così. Questa è una squadra che ha bisogno di ‘ultrastimoli’, di partite secche, ricche di adrenalina per stare sempre concentrata. Mi aspetto un’Inter al massimo e che abbia grandi stimoli”.


E dalle notti di Champions si aspetta di trovare gli stimoli giusti per risalire la china in campionato, per conquistare quella terza piazza che ancora nessuno sembra in grado di prenotare per sé:

“È nello stato delle cose. Dopo che si fa molto bene si ha un momento difficile, questo capita a diverse squadre d’Europa, anche in Italia perché il campionato è ancora aperto. Se Milan e Juve lottano molto bene per la vetta, le altre sono tutte pretendenti alla pari per posti importanti”.

Didier Deschamps in conferenza stampa ha detto di vedere l’Inter come favorita nel doppio confronto, Ranieri si dice d’accordo ma ci tiene anche a sottolineare il difficile momento della sua squadra che renderà tutto molto più incerto, poi fa anche i complimenti al suo collega che cinque anni fa sostituì sulla panchina della Juventus:

“Ho sentito le sue parole quando dice che l’Inter è favorita, credo sia giusto dire così perché l’Inter è una big che due anni fa ha vinto tutto. Ora però viviamo un momento difficile mentre il Marsiglia è in grande spolvero. Speriamo di far bene. Mi fa molto piacere ritrovare Didier, lo stimo molto”.

Nulla è stato invece svelato a proposito della formazione che sarà schierata, il tecnico ha invitato ad avere pazienza per scoprire se in campo ci sarà o meno Sneijder, piuttosto che Forlan. Mancano meno di 24 ore al fischio di inizio, forse non sarà la partita della svolta come sostiene Ranieri, ma domani l’Inter avrà l’occasione di raddrizzare questa, fin’ora sciagurata, stagione. Un ennesimo passo falso potrebbe mettere la parola fine all’esperienza del romano a Milano e alle velleità interiste, a dispetto dello stesso allenatore che non ci sta a parlare di fine di un ciclo per la sua squadra.

Foto | © TMNews

I Video di Calcioblog

Ultime notizie su Champions League

Tutto su Champions League →