Real su Ribery, Beckham si allontana

Stiam seguendo la mesi le vicende di David Beckham, probabilmente il calciatore più conosciuto del pianeta assieme a Ronaldinho. Le parole di Fabio Capello in estate ( ” L’ inglese e Ronaldo sono ex giocatori, non sono importanti per il mio progetto” ) sono diventati una triste realtà e le difficoltà a rinnovare l’ accordo

Stiam seguendo la mesi le vicende di David Beckham, probabilmente il calciatore più conosciuto del pianeta assieme a Ronaldinho. Le parole di Fabio Capello in estate ( ” L’ inglese e Ronaldo sono ex giocatori, non sono importanti per il mio progetto” ) sono diventati una triste realtà e le difficoltà a rinnovare l’ accordo in scadenza nel 2007 sono lì a dimostrarlo.
Il presidente Calderon gli ha offerto un rinnovo fino al 2009 sulle stesse cifre attuali, disconoscendo le promesse della vecchia proprietà di lasciargli l’ intera gestione dei diritti di immagine, che valgono molti milioni di euro e che ad oggi sono al 50 % tra le due parti. Il club merengue è interessato a Beckham più per la sua immagine planetaria, capace di far vendere centinaia di migliaia di magliette e attirare sponsor, che per per quanto può ancora dare in campo.
L’ arrivo del giovane argentino Gago gli toglie ulteriore spazio a centrocampo e così o Capello lo utilizzerà sull’ esterno oppure la panchina diventerà sempre più compagna fidata dei weekend calcistici. Le ultime notizie provenienti dalla Spagna parlano poi di un concreto interesse del club simbolo del ventesimo secolo, come riconosciuto dalla FIFA, per Franck Ribery, estrosa ala del Marsiglia, valutato 22 milioni di euro. La società transalpina non naviga in buone acque finanziarie e sul piano sportivo tutti i sforzi di avvicinarsi al Lione tritatutto di questi anni sono stati vani. Sembra difficile così respingere l’ offensiva madridista, prevista per giugno, anche se il giocatore è un vero idolo per i caldi e intemperanti tifosi marsigliesi.
L’ Inter, che sono convinto perderà Figo a giugno, e gli Stati Uniti restano in pole position per gli ultimi scampoli della carriera di Beckham, che sarebbe l’ideale sostituto del numero 7 nerazzurro per la sua capacità di servire cross e assist perfetti per i giganti nerazzurri. Cristiano Ronaldo e Messi sono sogni difficili da far avverare, più possibilità per Mancini e Camoranesi, ma nessuno ha il fascino di Becks…