Lo spogliatoio del Manchester City d’accordo con il ritorno in gruppo di Tevez

Pace fatta tra Tevez e lo spogliatoio del City e rientro in campo sempre più vicino per l’argentino


Il burrascoso rapporto tra Carlos Tevez e gli inglesi del Manchester City, a causa del quale nel recente mercato di gennaio l’argentino era stato vicinissimo a trasferirsi prima al Milan e poi al Paris Saint Germain, sembra destinato e ricomporsi del tutto. Dopo le scuse rivolte dall’attaccante nei confronti della società e dell’allenatore Roberto Mancini, seguite dalla decisione del tecnico italiano di riaggregare al gruppo il giocatore, scoppia la pace anche con gli altri membri dello spogliatoio, con i quali c’erano stati degli screzi in seguito ai numerosi comportamenti indisciplinati e da “prima donna” dell’Apache.

Queste le parole di Micah Richards, che consiglia al compagno di squadra cautela nei confronti della tifoseria delusa dal suo atteggiuamento: “E’ probabile che i tifosi saranno divisi nei suoi confronti, perché se vinceremo il titolo e lui avrà avuto un ruolo importante in questo traguardo, allora gli perdoneranno tutto; ma in caso contrario succederà l’opposto, ecco perché la cosa migliore che ora Carlos deve fare è abbassare la testa e darci dentro. Personalmente, invece, sono felicissimo di riaverlo qui perché è un giocatore eccezionale, era il nostro capitano e il nostro leader non solo in campo ma anche fuori e poter di nuovo contare su di lui aumenterà le nostre possibilità di successo”.

Appello ai supporters dei Citizens da parte di Joleon Lescott, secondo il quale questi ultimi dovrebbero evitare di prendere di mira il bomber, ricordando soprattutto quanto di buono fatto da lui nei suoi due anni con la maglia della squadra attualmente in vetta alla Premier: “Nessuno vede Carlos come un motivo di frattura e dobbiamo stare uniti e spingere tutti verso la stessa direzione. Il suo ritorno è una spinta enorme per noi, anche perché coi compagni lui non ha mai avuto alcun problema e quando l’ho visto lo scorso weekend mi ha detto che era impaziente di ricominciare”.

Infine le parole del nazionale spagnolo David Silva, che si è detto impressionato dalla rapidità con la quale il sudamericano sta recuperando la condizione atletica, candidandolo a diventare l’uomo in più per la conquista del titolo: “E’ un giocatore importante per noi e il fatto che sia tornato è una cosa buona, perché in questo momento della stagione poter contare su quattro attaccanti di livello assoluto come quelli che abbiamo agevola il compito di chi gioca alle loro spalle e questo potrebbe risultare un fattore determinante per la conquista del titolo”.

I Video di Calcioblog