I convocati e le probabili formazioni di Milan e Juventus per la sfida Scudetto di sabato sera

Allegri e Conte hanno diramato la lista dei convocati per il big match di sabato sera. Le probabili formazioni delle due squadre, emergenza in attacco per i rossoneri


Sale la tensione con il passare delle ore. La Juventus è partita questo pomeriggio alla volta di Milano ed Antonio Conte ha deciso di convocare tutti i giocatori a disposizione ad eccezione di Luca Marrone, Krasic e Grosso. Il giovane centrocampista non ha ancora recuperato dall’infortunio, mentre invece l’esterno serbo ed il terzino campione del mondo nel 2006 sono stati ignorati perché non rientrano più nei piani dell’allenatore e della società. Situazione molto diversa per Allegri che invece dovrà fare a meno di molti uomini chiave. Oltre allo squalificato Ibrahimovic, il tecnico rossonero non potrà contare su Boateng e Maxi Lopez che non sono riusciti a recuperare dai rispettivi infortuni.

Anche se per tutta la settimana i rappresentanti del Milan hanno sempre detto che Allegri stava preparando la partita senza considerare Ibrahimovic, in realtà l’allenatore rossonero è rimasto spiazzato dal mancato ‘sconto’ per lo svedese. In attacco le scelte sono molto limitate anche in considerazione del fatto che oltre a Boateng mancherà anche Seedorf. A questo punto ci sono tre possibili ipotesi alternative per l’attacco. Potrebbe essere confermato Emanuelson dietro le due punte che dovrebbero essere Pato, perfettamente recuperato, e Robinho. Un’altra ipotesi potrebbe essere quella di dare fiducia ad El Shaarawy sulla trequarti perché il piccolo faraone ha ampiamente dimostrato il proprio valore in questa fase di emergenza.

La terza ed ultima ipotesi potrebbe essere quella di far giocare Nocerino dietro le punte, non tanto per sfruttare le sua capacità offensive, quanto per permettergli di disturbare il gioco di Pirlo magari recuperando palloni utili per innescare qualche contropiede. La difesa molto alta della Juve potrebbe entrare in crisi proprio con un pressing alto sul maggiore portatore di palla, specie se Nocerino scenderà in campo con il solito dinamismo. La scelta del centrocampo è condizionata da chi verrà impiegato nel ruolo di trequartista e non solo per un motivo numerico, ma anche per questioni di equilibrio tattico.

A parte Abbiati in porta, in difesa dovrebbero giocare Abate, Thiago Silva, Nesta ed Antonini. Quest’ultimo è in ballottaggio con Mesbah ma in questo caso Allegri dovrebbe dare fiducia ad un giocatore con maggiore esperienza in partite del genere. Meno incertezza in casa Juve. Conte dovrebbe confermare il 3-5-2 facendo giocare in difesa i soliti Barzagli, Chiellini e Bonucci con a centrocampo davanti a loro Marchisio, Pirlo e Vidal, rientrato dalla squalifica, e sugli esterni Pepe e Lichtsteiner. Gli unici dubbi sulle scelte di Conte riguardano l’attacco. Quagliarella è in grande forma e potrebbe rubare una maglia da titolare ad uno tra Vucinic e Matri.

Concovocati MILAN: Abbiati, Amelia, Abate, Antonini, Bonera, Ely, Mesbah, Mexes, Nesta, Thiago Silva, Zambrotta, Yepes, Ambrosini, Emanuelson, Muntari, Nocerino, Van Bommel, El Shaarawy, Inzaghi, Pato e Robinho.

Convocati JUVENTUS: Buffon, Chiellini, Caceres, Pepe, Marchisio, Del Piero, De Ceglie, Manninger, Vucinic, Barzagli, Elia, Quagliarella, Bonucci, Padoin, Pirlo, Vidal, Borriello, Giaccherini, Lichtsteiner, Estigarribia, Storari e Matri.

Le probabili formazioni:

MILAN (4-3-1-2): Abbiati; Abate, Nesta, Thiago Silva, Antonini; Emanuelson, Van Bommel, Muntari; Nocerino; Pato, Robinho. A disposizione: Amelia, Mesbah, Mexes, Zambrotta, Ambrosini, El Shaarawy, Inzaghi. All: Allegri

JUVENTUS (3-5-2): Buffon; Bonucci, Barzagli, Chiellini; Lichsteiner, Marchisio, Pirlo, Vidal, Pepe; Vucinic, Matri
A disposizione: Storari, Caceres, De Ceglie, Giaccherini, Quagliarella, Borriello, Del Piero. All: Conte