Pauleta nel 2008 smette

Eppure alla maggior parte dei calciofili non piace: stiamo parlando del bomber del Portogallo e del PSG Pauleta, un giocatore che l’ha messa sempre dentro ma che agli appuntamenti importanti, come Europei o Mondiali, s’è sempre mostrato impalpabile, molle, leggerino. Che vi piaccia o no, l’Aquila delle Azzorre (così viene soprannominato) ha deciso che smetterà

Eppure alla maggior parte dei calciofili non piace: stiamo parlando del bomber del Portogallo e del PSG Pauleta, un giocatore che l’ha messa sempre dentro ma che agli appuntamenti importanti, come Europei o Mondiali, s’è sempre mostrato impalpabile, molle, leggerino. Che vi piaccia o no, l’Aquila delle Azzorre (così viene soprannominato) ha deciso che smetterà nel 2008, così sarà libero di dedicarsi alla sua scuola calcio, proprio nelle Azzorre.
Il Paris St.Germain, che proprio in questi giorni ha ufficializzato l’acquisto di Gallardo, perderà così il suo capitano che comunque ha davanti a sé ancora un anno e mezzo. Partite in cui darà ancora il massimo per i colori rossoblu della squadra parigina, squadra attualmente sull’orlo della zona retrocessione ma che lo stesso portoghese vede fra le prime 4 a fine stagione.
Più di 50 gol in Spagna con le maglie di Estoril, Salamanca e Deportivo la Coruna, un centinaio in Francia con Bordeaux e PSG, Pauleta è anche il miglior realizzatore della storia della nazionale portoghese, record che fino a poco tempo fa apparteneva a Eusebio.
Brocco o grande goleador? Ognuno ha la sua opinione. Io dico ottimo giocatore, voi?