I tifosi salutano Montella

8 anni, 1 scudetto vinto, 102 gol di cui 83 in campionato, recordman di reti, 8, realizzate nel derby. Questi i numeri, davvero notevoli, di Vincenzo Montella in maglia giallorossa. Un gravissimo infortunio alla schiena l’ha costretto negli ultimi due anni ad una difficile rincorsa ad un posto da titolare che non si è concretizzata

8 anni, 1 scudetto vinto, 102 gol di cui 83 in campionato, recordman di reti, 8, realizzate nel derby. Questi i numeri, davvero notevoli, di Vincenzo Montella in maglia giallorossa. Un gravissimo infortunio alla schiena l’ha costretto negli ultimi due anni ad una difficile rincorsa ad un posto da titolare che non si è concretizzata perchè, nel periodo di massima emergenza, Spalletti ha varato un modulo praticamente senza punte fisse.
Modulo che ha dimostrato di essere spettacolare ed efficace, con Francesco Totti che si è calato perfettamente nel ruolo di prima punta attorniato dagli assalitori Taddei, Perrotta e Mancini. E Montella?
Il suo ultimo gol risale alla partita di Trieste di Coppa Italia il 29 novembre, prima di convincersi che per tornare a giocare e segnare con continuità avrebbe dovuto cambiare aria. In Italia nessuno è in grado di pagargli il milionario contratto garantito fino al 2010, così passerà da una capitale all’ altra. Da Roma a Londra, sponda Fulham, la squadra del milionario Al Fayed, che naviga a centroclassifica in Premier League. I nuovi compagni di reparto si chiamano McBride, Helguson, Collins, Radzinski e Boa Morte: insomma non proprio dei fenomeni. L’ interrogativo riguarda la sua capacità di ambientamento in un calcio completamente diverso che ha respinto tra gli ultimi anche Maccarone e Corradi, in procinto di tornare in Italia.
A Londra si aspettano di volare insieme all’ aeroplanino napoletano che partì da Empoli per poi conquistare la Roma giallorossa e diventare l’ incubo di quella biancoceleste.
Addio Vincenzo. O forse sarà solo un arrivederci?