I 70 anni di Dino Zoff, una leggenda del calcio italiano | Foto

Dino Zoff, uno dei più grandi portieri della storia del calcio, personalità rispettata nel mondo dello sport, compie 70 anni.

di antonio


Difficile raccontare un calciatore, un uomo e un personaggio come Dino Zoff in due righe. Nato a Mariano del Friuli in provincia di Gorizia il 28 febbraio 1942. Il suo esordio in Serie A è con l’Udinese il 24 settembre 1961, Fiorentina -Udinese 5-2. Dal 1963-64 al 1966-67 gioca tre campionati di Serie A ed uno di B nel Mantova, prima di passare al Napoli, dal ’67 al ’72. Alla Juventus arriva nel 1972 e diventa il titolare indiscusso per undici anni vincendo sei scudetti con i bianconeri. Nel 1977 vince la coppa Uefa e nel ’79 e nell’82 la coppa Italia. In campionato ha mantenuto inviolata la porta per 903 minuti nella stagione 1972-73.

Quest’ultimo è un record rimasto imbattuto per più di dieci anni, superato solo dal portiere del Milan Sebastiano Rossi nel 1994. In 11 anni alla Juventus non salta una gara in Serie A, 330 presenze consecutive. Record di presenze in campionato battuto 22 anni più tardi da Paolo Maldini. In nazionale debutta negli Europei del 1968, anno in cui gli azzurri vincono il titolo continentale. La ripetizione della finale, vinta contro la Jugoslavia, è solo la sua quarta presenza in nazionale. Convocato per quattro Mondiali, difende la porta degli Azzurri agli Europei del 1980 e non subisce reti fino al tiro dalla lunga distanza del cecoslovacco Ladislav Jurkemík nella finale per il terzo posto.

Due anni dopo vince i Mondiali in Spagna diventando il giocatore più ‘vecchio‘ a riuscire nell’impresa. Continua per un anno chiudendo la carriera in nazionale con 112 presenze (record per l’epoca): appena 84 i gol subiti mantenendo la porta inviolata 61 volte, 12 consecutive (record mondiale) – 1.142 minuti per la precisione − tra il 1972 e il 1974). È l’unico giocatore italiano ad aver ottenuto sia il titolo di campione europeo sia quello di campione del mondo a livello di Nazionale. Nel 2004, per celebrare il proprio 50º anniversario, l’UEFA invitò ogni federazione nazionale ad essa affiliata di indicare il proprio miglior giocatore dell’ultimo mezzo secolo. La scelta della FIGC ricadde su Zoff, designato quindi Golden Player dall’UEFA. Da allenatore, nei due anni alla Juventus, vince una Coppa Italia e una Coppa UEFA. Per due anni guida anche la nazionale azzurra, ma la sua avventura finisce dopo la scioccante sconfitta in finale, contro la Francia nella finale del campionato europeo.

Due giorni dopo Zoff, da uomo rispettabile e tutto d’un pezzo, diede le dimissioni in seguito alle avventate e illogiche critiche di Silvio Berlusconi che gli diede del dilettante per non aver provveduto alla marcatura di Zidane. Ha lasciato un segno indelebile e positivo anche nell’ambiente della Lazio per i trascorsi con Cragnotti, sia da allenatore che da dirigente. Dino Zoff è stato sinonimo di serietà non solo in campo, una figura istituzionale, un totem. A Firenze, nel campionato 2004-2005, condusse la squadra neopromossa alla salvezza, subentrando a gennaio al posto dell’esonerato Sergio Buso: i viola, nella volata finale, riusciranno ad avere la meglio su Brescia e Bologna.

(Fonti – uefa.com, biografieonline.it)

Foto | Zoff, una leggenda del calcio italiano
Foto | Zoff, una leggenda del calcio italiano
Foto | Zoff, una leggenda del calcio italiano
Foto | Zoff, una leggenda del calcio italiano
Foto | Zoff, una leggenda del calcio italiano
Foto | © TMNews

Foto | Zoff, una leggenda del calcio italiano

Foto | Zoff, una leggenda del calcio italiano
Foto | Zoff, una leggenda del calcio italiano
Foto | Zoff, una leggenda del calcio italiano
Foto | Zoff, una leggenda del calcio italiano
Foto | Zoff, una leggenda del calcio italiano
Foto | Zoff, una leggenda del calcio italiano
Foto | Zoff, una leggenda del calcio italiano
Foto | Zoff, una leggenda del calcio italiano
Foto | Zoff, una leggenda del calcio italiano
Foto | Zoff, una leggenda del calcio italiano
Foto | Zoff, una leggenda del calcio italiano
Foto | Zoff, una leggenda del calcio italiano
Foto | Zoff, una leggenda del calcio italiano
Foto | Zoff, una leggenda del calcio italiano
Foto | Zoff, una leggenda del calcio italiano
Foto | Zoff, una leggenda del calcio italiano
Foto | Zoff, una leggenda del calcio italiano
Foto | Zoff, una leggenda del calcio italiano
Foto | Zoff, una leggenda del calcio italiano
Foto | Zoff, una leggenda del calcio italiano
Foto | Zoff, una leggenda del calcio italiano
Foto | Zoff, una leggenda del calcio italiano
Foto | Zoff, una leggenda del calcio italiano
Foto | Zoff, una leggenda del calcio italiano
Foto | Zoff, una leggenda del calcio italiano
Foto | Zoff, una leggenda del calcio italiano
Foto | Zoff, una leggenda del calcio italiano
Foto | Zoff, una leggenda del calcio italiano
Foto | Zoff, una leggenda del calcio italiano
Foto | Zoff, una leggenda del calcio italiano
Foto | Zoff, una leggenda del calcio italiano
Foto | Zoff, una leggenda del calcio italiano
Foto | Zoff, una leggenda del calcio italiano
Foto | Zoff, una leggenda del calcio italiano
Foto | Zoff, una leggenda del calcio italiano
Foto | Zoff, una leggenda del calcio italiano
Foto | Zoff, una leggenda del calcio italiano
Foto | Zoff, una leggenda del calcio italiano
Foto | Zoff, una leggenda del calcio italiano
Foto | Zoff, una leggenda del calcio italiano

I Video di Calcioblog