Bye bye Amauri. E ora?

Crack. Il ginocchio destro di Amauri deve essere operato in seguito alla rottura parziale del legamento posteriore. Questa la diagnosi del professor Mariani di Villa Stuart, la struttura sanitaria di riferimento solitamente della Roma e che ha rimesso in piedi per il Mondiale capitan Francesco Totti.
"Il professor Mariani mi ha detto che bisognerà fare l'operazione - ha commentato il brasiliano - Ci rifletterò un po' e poi vedremo". Per il ritorno in campo in questo caso servirà aspettare 5-6 mesi, quindi per Amauri la stagione è virtualmente conclusa qui.
Un vero peccato chiudere in questo modo la stagione della sua consacrazione, 8 reti in 18 presenze, di cui due bellissime nel big match di Firenze, che hanno attirato le attenzioni dei principali club europei, dal Barcellona per finire all' Inter, che lo vede come il perfetto sostituto di Julio Cruz, in alternativa a Suazo. Zamparini continua a ribadire che non comprerà nessuna punta e darà fiducia a Caracciolo, il quale non avrà più scuse di scarso impiego e dovrà muoversi a rompere il ghiaccio in una annata per lui finora poco felice. Se si considera che ad Amauri si aggiungerà probabilmente Di Michele, a rischio squalifica per le scommesse vietate, la nuova coppia offensiva dei siciliani torna ad essere Caracciolo-Brienza.
Con tutto il rispetto non un duo che dà garanzie per conquistare la Champions.
Pazzini più di Bogdani, Di Vaio più di Bojinov, anche se la Fiorentina in cambio chiederà Barzagli, il pezzo da novanta del mercato di giugno. Una brutta tegola per tutto l' ambiente e per Guidolin, che già nell' ultimo mese del 2006 aveva dovuto sopportare le sparate del presidente.
Supererà anche questa?

  • shares
  • Mail
4 commenti Aggiorna
Ordina: