Terry sbanca il casinò

I calciatori guadagnano cifre da capogiro, soprattutto quando si parla di affermati campioni della Serie A o degli altri campionati maggiori europei, nonostante questo sembra che la loro voglia di soldi non si plachi. Possiamo pensare ad esempio a tutti i casi di calcio scommesse che negli anni si sono portati agli onori della cronaca.

I calciatori guadagnano cifre da capogiro, soprattutto quando si parla di affermati campioni della Serie A o degli altri campionati maggiori europei, nonostante questo sembra che la loro voglia di soldi non si plachi. Possiamo pensare ad esempio a tutti i casi di calcio scommesse che negli anni si sono portati agli onori della cronaca. Ma non sempre il modo di arricchirsi è illegale, anzi, ci sono infatti atleti che investono nel campo della ristorazione, altri che invece di dedicano alla moda creando linee di vestiti.

Il modo che ha scelto Terry, capitano del Chelsea, di arrotondare il suo stipendietto è sicuramente molto più rischioso e avvincente ma a quanto pare almeno per questa volta ha dato i suoi frutti.
Insieme ai compagni di squadra Lampard, Cole, Bridge e Wright-Phillips si è recato infatti al casinò Colony Club di Londra per giocare un po’ d’azzardo. Il tabloid The Sun riferisce che il difensore era seduto ad un tavolo di roulette e stava perdendo malamente quando ha deciso di puntare in una sola volta ben 2500 sterline sul suo numero di maglia, il 26.

La fortuna ha girato e il capitano dei blues si è trovato a incassare ben 87500 sterline. Il compagno di squadra Lampard, seduto al tavolo a fianco, lo ha sentito scoppiare a ridere e ha visto che distrubuiva pacche sulle spalle agli altri giocatori del suo tavolo prendendoli bonariamente in giro per le loro perdite, così ha capito dell’importante vincita.
Il buon Terry però poi si è dimostrato un gran signore decidendo di offrire da bere a tutti per la gioia dei presenti e soprattutto dei gestori del casinò.