Milan - Lecce 2-0, Allegri soddisfatto: "Contava solo vincere, con Ibra è tutto ok"

massimiliano allegri

È visibilmente soddisfatto a fine partita Massimiliano Allegri, il suo Milan ha fatto il suo dovere centrando la vittoria in casa contro il Lecce e sfruttando l'ennesimo pareggio della Juventus si è portato ora a 4 punti di vantaggio sui bianconeri. Il momento è sicuramente importante e potrebbe risultato decisivo per gli sviluppi del campionato, questo il livornese lo sa bene anche se ricorda a tutti che ci sono ancora molte partite da giocare da qui alla fine e per vincere lo scudetto occorrerà vincerne il più possibile:

"Era importante vincere, perché vincendo rimanevamo sicuramente in testa, anche con una vittoria della Juve. Il campionato è lungo, bisogna affrontare con calma ogni partita. Quattro punti sono una partita di vantaggio, sono contento della prestazione dei ragazzi, per come hanno giocato nei primi quarantacinque minuti e per come hanno gestito la partita nel secondo tempo. Le partite diminuiscono, dobbiamo cercare di vincere il più possibile per non farci prendere. Quattro punti in questo momento sono molti, perlomeno abbiamo una partita di vantaggio, ora dobbiamo cercare di non sbagliarla".

Il Lecce non ha fatto molto per impensierire i rossoneri, Allegri però ha comunque qualcosa da rimproverare alla sua squadra che non è stata capace di chiudere prima la partita rischiando in un occasione di subire addirittura il pareggio, il tecnico se la prende con la stanchezza post Champions League:

"Venivamo da un periodo intenso, era normale essere un po' stanchi. Queste partite bisogna chiuderle nel primo tempo ma non ci siamo riusciti. Oggi abbiamo giocato a buon ritmo i primi minuti, poi ci siamo un po' accontentati e questo è sbagliato, perché bisognava cercare prima il 2-0 e poi gestire la partita. Abbiamo concesso una buona occasione a Muriel e non riuscivamo ad andare con cattiveria in area avversaria".

Le foto di Milan - Lecce 2-0
Le foto di Milan - Lecce 2-0
Le foto di Milan - Lecce 2-0
Le foto di Milan - Lecce 2-0
Le foto di Milan - Lecce 2-0

L'allenatore del Milan cerca di non abboccare alle provocazioni quando gli chiedono un opinione sul silenzio stampa della Juventus e chiude così la questione: "Alla fine dell’anno le decisioni arbitrali si compensano. Noi non abbiamo brontolato o polemizzato dopo quello che è successo in Milan-Juventus e non lo faremo fino al termine del campionato". Allo stesso modo minimizza quanto è stato riportato dalla stampa a proposito della sua lite con Ibrahimovic dopo la partita con l'Arsenal:

"Meno male che ogni tanto viene fuori qualcosa, altrimenti sai che noia. Non è successo niente di grave, nelle squadre di calcio le discussioni tra allenatore e giocatore è normale che ci siano. Ibra non è né il primo e né l'ultimo".

Archiviata la partita con il Lecce, Allegri rivolge il suo pensiero alla Champions League. Venerdì prossimo il Milan conoscerà l'avversario che si troverà di fronte ai quarti di finale, l'allenatore, pur non sottovalutando nessun avversario, un idea su come vorrebbe che andasse il sorteggio se l'è fatta: "Delle sette che ci possono capitare, sulla carta magari l’Apoel sarebbe quella più abbordabile, anche se non è mai semplice". Nel frattempo i rossoneri possono godersi un po' di riposo, soprattutto mentale, forti anche di una nuova classifica che rende tutti molto ottimisti per il futuro di questa stagione.

Foto | © TMNews

  • shares
  • Mail
13 commenti Aggiorna
Ordina: